– ROMA – Il caos per la giornata nazionale di sciopero dei trasporti era stata messa in conto ma nella Capitale la situazione è stata peggiorata anche dalla contestuale manifestazione del personale di Multiservizi anche con disservizi nei musei della città. Per i mezzi pubblici romani il personale che ha incrociato le braccia sono quelli di Sgb-Cub, Si Cobas, Usi Ait che ha interessato sia la rete Atac che i bus periferici di Tpl. E’ tuttavia, salva la fascia di protezione dalle 17 alle 20.”Lo sciopero selvaggio di oggi rischia di mettere Roma in ginocchio e di bloccare una città. Il diritto a scioperare è sacrosanto e su questo non vi è alcun dubbio. Il dubbio che ho riguarda piuttosto la sua possibile strumentalizzazione. Virginia Raggi è accusata da sindacati e opposizioni di voler indebolire le aziende partecipate e di voler licenziare i lavoratori, ma l’obiettivo di questa amministrazione è esattamente il contrario. Su ATAC  – prosegue Taverna – pesavano 1,3 miliardi di debiti, ma l’azienda del trasporto pubblico è stata risanata, e per la prima volta il bilancio di ATAC ha chiuso in positivo, rimanendo pubblica! C’è da dire, soprattutto, che questa Amministrazione ha già rimesso su strada 400 mezzi e presto ne arriveranno altri: i primi 227 sono in circolazione già da quest’estate e nei prossimi giorni ultimeremo la fornitura.

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments