– FIRENZE – I genitori di Matteo Renzi sono stati condannati nel processo che li vedeva imputati per un giro di fatture false. E’ stato il giudice monocratico del Tribunale di Firenze Fabio Gugliotta a condannare i genitori Tiziano Renzi e Laura Bovoli alla pena di un anno e 9 mesi di reclusione.La vicenda risale al marzo scorso quando i genitori del senatore Matteo Renzi erano finiti agli arresti domiciliari per due fatture ritenute false da 20 mila euro, emessa alla società Party srl, e l’altra da 140 mila euro, indirizzata alla Eventi 6 srl.Il giudice, ha accolto la richiesta di condanna avanzata dal pubblico ministero di Firenze, Christine von Borries ed ha concesso ai coniugi Renzi la sospensione della pena. Tiziano Renzi e Laura Bovoli sono inoltre stati interdetti per sei mesi da incarichi direttivi nelle imprese e per un anno dai pubblici uffici e dal trattare con la pubblica amministrazione.L’avvocato Lorenzo Pellegrini, difensore dei genitori dell’ex premier Matteo Renzi, ha già annunciato il ricorso alla sentenza.Il tribunale ha inoltre condannato il terzo imputato, l’imprenditore Luigi Dagostino a due anni di reclusione per fatture false e truffa aggravata.

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)