– ROMA – Il Consiglio dei Ministri in corso oggi 31 gennaio  a Palazzo Chigi dichiarerà lo stato di emergenza in conseguenza al rischio sanitario connesso alla diffusione del coronavirus. Stanziati dal CdM 5 mln di euro per rischi sanitari in favore di popolazioni in emergenza.Sono stati i primi due casi accertati di coronavirus in Italia, di cui si è avuto la conferma ieri sera, a spingere l’esecutivo ad alzare il livello di allerta. Intanto c’è da dire che dall’Ospedale Spallanzani, dove sono ricoverati i due turisti cinesi che erano già da qualche giorno in Italia passando prima da Milano per poi arrivare ieri all’Hotel Palatino di via Cavour a Roma, sono arrivate notizia di miglioramento dello stato di salute dei due viaggiatori anche se bisognerà l’evoluzione nella giornata.Dal punto di vista dei provvedimenti già intrapresi c’è stato il controllo negli scali aeroportuali italiani con corridoi sanitari dedicati mentre da questa mattina si sono interroti i voli da e per la Cina. Non si conoscono ancora, invece, le misure adottate dagli alberghi che hanno tra i loro ospiti, viaggiatori provenienti dalla Cina. Mercoledì scorso la nostra agenzia aveva intervistato alcuni direttori d’alberghi capitolini per capire se fosse stato attivato un meccanismo di protezione preventiva: dal lavaggio delle stoviglie alla disinfezione delle stanze e dei luoghi di sosta comune. Ma dagli hotel non erano emerse particolari indicazioni fornite loro dal Ministero della Salute.

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)