– PORTOGALLO – A dare il via al Festival Gastronomia de Bordo è stata Peniche, il piccolo comune affacciato sull’Oceano Atlantico nel distretto di Leiria mentre dal 14 al 18 novembre le darà il cambio Ílhavo e Murtosa dal 18 ottobre al 1 dicembre. Si tratta della seconda edizione di questo festival che si basa su un’antica tradizione portoghese: cucinare a bordo, al rientro della pesca, utilizzando piccoli pesci che non andranno sul mercato. La flotta di pescherecci ormeggiate al molo si trasformano in piccole “tabernas” dove i cuochi sono gli stessi pescatori. E’ qui che ci si imbarca scegliendo uno dei pescherecci con il ponte appena lavato e ripulita dopo la lunga uscita di pesca.L’iniziativa che è stata subito accolta favorevolmente, sin dalla prima edizione, da un pubblico locale e straniero, è nata con l’obiettivo di enfatizzare lo sostenibilità nella pesca ed il valore nutritivo del pesce. Le due località di Ilhavo e Murtosa sono sotto Porto situate nei pressi della Laguna di Aveiro, un’area protetta del Portogallo, simile ad una piccola Venezia e che i pescatori prediligono perché riparata dagli umori dell’oceano e per la sua pescosità ma la zona è anche il paradiso degli uccelli e richiama una moltitudine di birdwatchers. La rete dei corsi d’acqua salata che si addentra nei territori si mostra sul versante atlantico con alte dune di sabbia finissima e dorata mentre all’interno si alternano saline, piste ciclabili e campi coltivati.
A Porto si arriva con la compagnia aerea Tap Air Portugal che ha presentato al TTG di Rimini i suoi nuovi voli per il Portogallo tra cui anche il nuovo volo diretto Napoli-Lisbona.

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)