– MILANO – La tecnologia bussa alla porta per il servizio in camera. Addio lunghe attese per una colazione ordinata in camera d’hotel o di un altro set di asciugamani, perché non sarà più un solerte cameriere ai piani ad esaudire la richiesta ma un robot intelligente. Ad averlo messo a punto è la Thyssenkrupp Elevator, con un’innovativo  sistema d’interfaccia per ascensori. Si tratta di un automa capace di spostarsi in ascensore come un normale passeggero all’interno di strutture a più piani e quindi di effettuare anche consegne ai clienti degli alberghi, ma non solo.I progetti pilota, spiegano dall’azienda tra i leader nel settore degli ascensori, sono stati avviati soprattutto negli Stati Uniti.Presso importanti hotel i sistemi d’interfaccia per ascensori robotizzati sono già stati implementati per effettuare il servizio in camera, trasportare bagagli e pacchi, assistere il personale delle pulizie, le guardie di sicurezza e le concierge in modo autonomo, in modalità wireless via wi-fi o 4G.Con il sistema di Machine Vision, il robot è anche in grado di determinare se un ascensore è al completo o ha spazio per caricarlo e poi selezionare il piano di destinazione. L’interfaccia, che è compatibile solo con il software e l’hardware di Thyssenkrupp, può essere installata in un solo giorno.“Questa tecnologia  – spiega Luis Vos, amministratore delegato di Thyssenkrupp Elevator Italia – è stata già adottata in Italia nel centro produttivo di una nota casa di Alta Moda, a Firenze, che sfrutta attivamente diversi robot, per movimentare prodotti e materie prime, distribuendoli in modo intelligente tra i diversi piani del loro magazzino”.Gli impieghi dei sistemi di trasporto intelligente rappresentano un mercato in continua crescita, che si prevede possa valere 34 milioni di dollari entro il 2024. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)