– MESTRE – Una donna si è data fuoco davanti al Tribunale dei Minori di Mestre. Soccorsa e portata in ospedale, le sue condizioni sono gravi. Il gesto della donna sarebbe collegato a un procedimento della giustizia civile che la vede coinvolta. Aveva con sè un cartello con riferimenti all’affidamento della figlia Sofia e al marito. Quest’ultimo risiederebbe nel Trevigiano. Il disperato gesto sarebbe collegato alla decisione dei giudici sull’affido della figlia della quale mostrava una foto.  –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)