– REGGIO CALABRIA – Le mani della ‘ndrangheta calabrese su fondi pubblici destinati a infrastrutture e servizi per i cittadini di Reggio Calabria. Grazie ad accordi tra la malavita ed amministratori ed imprenditori collusi, sono stati distratti circa 5 milioni di euro. La Gdf del Comando provinciale di Reggio Calabria ha arrestato 8 imprenditori che ricoprivano incarichi nelle società Multiservizi Spa, e Gst Srl, fallite nel 2014 e nel 2015. Sono accusati di bancarotta fraudolenta. La procura di Reggio ha disposto il sequestro di 5 mln di euro. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments