– MILANO – La lotta dei numeri sul Pil si combatte anche con diversi punti di vista. Mentre l’stat tira fuori i dati del primo trimestre 2019, Standard & Poor’s Global Ratings conferma la previsione di una crescita del Pil nell’area euro nel 2019 dell’1,1% ma ribassa leggermente quella per il 2020 al +1,3% dalla precedente stima di marzo del +1,4%. Confermata la stima 2019 per l’Italia, +0,1%, ma anche in questo caso viene rivista al ribasso la previsione per il 2020: +0,5% invece che +0,6%. S&P continua ad attendersi che Germania e Italia “subiscano una sotto-performance a causa della loro dipendenza dalla domanda esterna” si legge nel report sull’Eurozona. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)