Approda ad Atlanta la rivoluzione firmata ICA

429

Per raccontare il futuro bisogna costruirlo. Un obiettivo che, da sempre, contraddistingue l’attività di Ricerca e Sviluppo dell’azienda civitanovese ICA SpA, reduce dai recenti successi internazionali in Germania all’Interzum Award: intelligent material & design 2019 e a Las Vegas, al The Visionary New Product Awards by AWFS® grazie alla scoperta della rivoluzionaria vernice per legno antigraffio, anti-impronta e autoriparante.
I nuovi prodigi della green research messi a punto dallo storico marchio italiano, con quasi 50 anni di storia, saranno di scena fino al 19 settembre alla Glassbuild Fair ad Atlanta, in Nevada, pregiata ribalta del “glass window and door industries”.
In questo contesto saranno protagoniste le linee per vetro: vernici monocomponenti o bicompontenti all’acqua per vetro cavo o piano, che limitano le emissioni di solventi in atmosfera aumentando la vastità degli effetti realizzati (dai trasparenti ai laccati, coprenti e semi-coprenti, fino ai metallizzati e moltissime altre varianti speciali). Sono oltre 2300 i colori da scegliere tra tre campionari (ICA, RAL e NCS).
L’attenzione al costante miglioramento delle prestazioni dei prodotti nel rispetto dell’ambiente e gli importanti riconoscimenti ottenuti hanno confermato a ICA, regina italiana della green research, il ruolo di avanguardia solida sia nell’ambito dell’ “ecological environmental product development” che per il settore innovazione e tecnologia.
Con la tappa di Atlanta, l’azienda della famiglia Paniccia rafforza il legame con il Nuovo Continente dopo l’avvio, pochi mesi fa, della controllata ICA North America in Canada e il trionfo alla AWFS di Las Vegas. L’espansione in terra americana è l’obiettivo a breve termine di questo gruppo che attualmente produce oltre 28 milioni di Kg di vernice e vanta più di 15mila clienti su scala mondiale.

(I-TALICOM)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments