MILANO – Continua a crescere la volontà di introdurre soluzioni ecosostenibili anche nel mondo dei pagamenti. Un impegno che G+D Mobile Security, azienda internazionale specializzata in soluzioni di sicurezza mobile e parte del gruppo tedesco Giesecke+Devrient, ha concretizzato nella produzione della carta di pagamento “Natural” la cui struttura “green” è realizzata in PLA, l’innovativo materiale bioplastico a zero impatto CO2.

 

Lo strumento di pagamento elettronico, realizzato con un materiale derivato dalla trasformazione degli zuccheri presenti in mais, barbabietola, canna da zucchero e altri materiali bio, è già stato scelto da Banca Passadore, la prima banca in Italia ad offrire ai propri clienti carte di credito e bancomat “plastic free”.

 

Una tendenza in forte sviluppo, secondo quanto emerso dall’ultimo report ABI BusinESsG 2019 – (Business, Environmental, Social and Governance), in cui si evidenzia come il settore bancario italiano registri un’attenzione importante nei progetti a tutela dell’ambiente. Infatti, l’80% delle banche attive ha confermato l’introduzione di politiche aziendali volte alla sostenibilità per comprendere e anticipare le sfide legate alla digital transformation, mentre l’8% ne prevede l’implementazione entro il 2021.

 

“Abbiamo voluto dare un segnale, per quanto simbolico, anche attraverso le nostre scelte aziendali. Per questa ragione siamo contenti di aver collaborato con G+D Mobile Security, una realtà in grado di offrire un prodotto di alta qualità e al tempo stesso eco sostenibile. I nostri Clienti hanno accolto con interesse la carta “Natural”. Continueremo a perseguire questo obiettivo ove possibile” ha commentato Alessio Santoni, responsabile del Servizio E-banking e Monetica di Banca Passadore a proposito della nuova carta di pagamento.

 

“Siamo sempre disposti a porre attenzione al cambiamento. L’ecosostenibilità è una tematica che riguarda moltissime persone e coinvolge tutti i comparti, compreso il settore dei pagamenti. Grazie alla competenza tecnologica e la visione di Giesecke+Devrient è possibile offrire all’utente un prodotto sicuro, dal design interessante e derivato da biomasse rinnovabili, realizzato nel pieno rispetto per l’ambiente. L’Istituto di credito genovese che da molti anni promuove l’attuazione di politiche etico sostenibili, è stato tra i primi ad adottare le carte di pagamento “Natural” prodotte a zero emissioni di CO2. Ad oggi in Italia abbiamo distribuito diverse migliaia di carte per i Clienti di Banca Passadore” conclude Lorenzo Rivaro, Sales Director Financial Services di G+D Mobile Security Italia.

(I-TALICOM)