Campari Soda presenta #DesignConnection: tre giovani designer reinterpretano l’iconica bottiglietta

339

MILANO -Forte del successo ottenuto con l’iniziativa #DentroSalone, Campari Soda torna con il prestigioso progetto #DesignConnection, in cui tre giovani e talentuosi nomi d’eccezione del design progetteranno altrettanti oggetti (una lampada, un appendiabiti e un orologio). Serena Confalonieri, Agustina Bottoni e Matteo Agati realizzeranno, infatti, una vera e propria collezione #senzaetichette, in puro stile Campari Soda, libera cioè da qualsiasi convenzione e pregiudizio.

La prima a partire sarà Agustina Botoni (designer e consulente creativa) che si cimenterà nella progettazione del primo appendiabiti Campari Soda #SenzaFronzoli, ideato in collaborazione con la rete. Come? A partire da oggi e per tutta la settimana, sul canale Instagram di Campari Soda, gli utenti saranno ingaggiati in una coinvolgente attività che prevedrà una serie di domande – tramite Instagram Stories Poll – a cui potranno rispondere e che consentirà loro di decidere l’aspetto finale e definitivo dell’oggetto.

L’attività proseguirà, a partire dal 6 luglio, sempre sui canali social di Campari Soda con Serena Confalonieri (affermata designer e art director) che presenterà la sua lampada #SenzaMaschere, realizzata in questo caso in autonomia e che vedrà la reinterpretazione della bottiglietta di Campari Soda in un modo molto originale e allo stesso tempo fedele all’heritage del brand.

Infine, sarà la volta di Matteo Agati (designer e consulente creativo) che, a partire dal 13 luglio, mostrerà il frutto del suo lavoro: un orologio #SenzaFretta molto particolare. Questo oggetto, così indispensabile per la nostra quotidianità, segnerà infatti solo un momento particolare della giornata, fermando il tempo per un attimo e permettendo così alla mente di viaggiare libera.

Al termine dell’iniziativa, l’intera collezione #DesignConnection entrerà a fare parte del patrimonio di Galleria Campari a Sesto San Giovanni, luogo dove verrà anche esposta e che rappresenta un viaggio evocativo all’interno del mondo Campari, nello spazio e nel tempo, tra affiche originali, manifesti, grafiche pubblicitarie e libri d’artista.

#DesignConncection nasce con l’obiettivo di rafforzare e rendere visibile e concreto il forte legame tra Campari Soda e il mondo del design, nato nel lontano 1932. In quell’anno, infatti, Davide Campari – imprenditore illuminato e grande appassionato di arte – creò il primo aperitivo monodose della storia e chiese al futurista Fortunato Depero di disegnare l’inconfondibile bottiglia a forma di calice rovesciato da 9,8 cl. Campari Soda è quindi da oltre ottant’anni simbolo di autenticità e di vicinanza autentica, priva di maschere e convenzioni sociali per legarsi ad altri individui che condividono uguali valori, sempre #senzaetichette.

(I-TALICOM)