Con SACE SIMEST la trevigiana Labomar alla conquista del Nordamerica nel settore della nutraceutica

758

ROMA – SACE SIMEST, il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP, sostiene lo sviluppo internazionale della trevigiana Labomar, Contract Development and Manufacturing Organizazion (CDMO) specializzata nella ricerca, sviluppo e produzione per grandi brand di integratori alimentari, dispositivi medici, alimenti a fini medico speciali, cosmetici.

SIMEST ha acquisito il 33% di una newco canadese controllata da Labomar, per un importo pari a circa 4 milioni di euro. L’investimento consentirà all’azienda italiana – cliente anche di SACE – di espandersi in Canada e USA attraverso l’acquisizione delle attività della Importfab di Montreal, operativa in tali mercati nella nutraceutica da oltre 29 anni.
Questa acquisizione rappresenta una grande opportunità di crescita per Labomar, visto che il Nordamerica è il primo mercato al mondo per il settore farmaceutico, cosmetico e nutraceutico, con prospettive di ulteriori sviluppi futuri.

Labomar nasce a Istrana (TV) nel 1998, inizialmente come laboratorio farmaceutico della farmacia Bertin per trasformarsi, a partire dal 2004, in operatore industriale. Attualmente, il suo portafoglio d’offerta copre diverse aree terapeutiche attraverso 4 forme farmaceutiche (compressa, capsula, liquido, polvere). Nel 2018 ha realizzato un fatturato pari a 43,5 milioni di euro, un EBITDA margin del 20,6% sul valore della produzione ed un risultato netto di circa 4,3 milioni di euro, impiegando 194 addetti.

(I-TALICOM)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments