Cybro premiata agli Eurobike Awards

269

MILANO – All’Eurobike di Messe Friedrichshafen (Germania), il marchio Cybro Industries ha ufficialmente cominciato la sua avventura come nuovo produttore di biciclette di fascia premium. L’azienda di Bassano del Grappa (VI), riconoscibile per le sue creazioni high-tech e per la possibilità di personalizzare il telaio sulle misure del ciclista, unendo tecnologia e artigianalità, non ha voluto perdere tempo e nella consueta cerimonia degli Eurobike Awards ha ricevuto subito un premio per il suo “Cybro Belt Pass” nella categoria per i migliori componenti del settore cicli.
Il “Cybro Belt Pass” studiato dal fondatore del marchio Alessandro Graser è un sistema di chiusura del carro posteriore del telaio e l’aggancio del perno della ruota. Solitamente, infatti, la cinghia di trasmissione, a differenza della catena, necessita di un carro che permetta il passaggio della cinghia e sempre si opta per un carro posteriore che si “apre”. Questo, però, implica un punto di debolezza sul telaio e una mai piacevole discontinuità estetica.
“Siamo molto orgogliosi che i nostri sforzi siano stati subito riconosciuti in un evento così prestigioso come Eurobike. Non c’è modo migliore per lanciare il nostro marchio – spiega Alessandro Graser -. Il nostro “Cybro Belt Pass” è pensato per risolvere i consueti problemi tecnici ed estetici e abbiamo quindi creato un sistema di apertura e chiusura del telaio al fulcro della ruota. Questo permette innanzitutto che il carro posteriore abbia una maggiore resistenza, visto che le forze si scaricano direttamente sul perno della ruota senza discontinuità meccaniche. Poi, elimina la discontinuità estetica in quanto dal lato sinistro del carro si vede la testa del perno passante, mentre da quello destro si vede la testa della vite della chiusura del carro. Esteticamente sono identici, creando omogeneità e pulizia estetica”.
Cybro è sul mercato con sette modelli di bicicletta: un pista-criterium, un e-city bike, un touring per escursioni fuori città, un corsa, un gravel, una MTB front suspended e una e-MTB biammortizzata.
I sette modelli, realizzati interamente in carbonio, di cui sei accomunati da una trasmissione a cinghia, sono dei pezzi unici, identificabili attraverso un “ID number plate”, una scheda in carbonio che rappresenta l’identificazione specifica del mezzo e tanti dati pertinenti. Ogni modello è realizzato utilizzando materiali come fibra di carbonio, Kevlar, alluminio EN7075 e leghe brevettate.
Tra queste, il modello n°7, la e-MTB, è quella che meglio rappresenta l’anima aziendale. È infatti la biammortizzata elettrica più aggressiva e tecnologicamente avanzata sul mercato. Con un’estetica brevettata, grazie alla sua geometria che rende telaio e angolo sterzo a metà tra l’enduro e il downhill, “Cybro No.07” può spingere in discesa in totale sicurezza, regalate libertà di movimento sulle lunghe distanze anche grazie alla batteria 630w 48v.

(I-TALICOM)