BPER Banca, finanziamento di 24 milioni a “Eurosanità”

220

ROMA – Nell’ambito dell’attività di supporto alle imprese nazionali nell’attuale fase di emergenza sanitaria ed economica caratterizzata dalla diffusione della pandemia, BPER Banca ha deliberato nei giorni scorsi un finanziamento di 24 milioni a favore di “Eurosanità”, società che gestisce alcune importanti strutture sanitarie private nel Lazio. Si tratta dell’ospedale “Policlinico Casilino”, delle case di cura “Quisisana” e “Villa Stuart” a Roma e delle Rsa “Sant’Elisabetta I” e “Sant’Elisabetta II” a Fiuggi, in provincia di Frosinone.

 

Il finanziamento – assistito da Garanzia Italia di SACE, erogata digitalmente e in tempi brevi – è destinato a sostenere il capitale circolante e gli investimenti, resosi necessario a seguito delle misure di lockdown della scorsa primavera, i cui effetti hanno avuto impatti in particolare sul “Policlinico Casilino” e sulle case di cura “Quisisana” e “Villa Stuart”.

 

Il “Policlinico Casilino”, presidio ospedaliero da 295 posti letto convenzionato con l’Asl e classificato non-Covid, ha infatti adottato e continua ad adottare misure straordinarie di sicurezza e separazione per accogliere al meglio i pazienti.

 

Le case di cura “Quisisana” e “Villa Stuart”, che costituiscono veri centri di eccellenza della capitale – la prima in ambito cardiologia, ortopedia e ostetricia e la seconda in ortopedia – hanno dovuto circoscrivere la propria attività tra febbraio e maggio ai soli interventi urgenti e non procrastinabili, con una conseguente riduzione dei ricavi, pur in presenza di costi fissi non comprimibili.

 

Il finanziamento, stipulato il 16 novembre u.s. in linea con le direttive SACE, consentirà dunque a “Eurosanità” – secondo operatore privato del settore nella regione Lazio, con un giro d’affari di oltre 200 milioni – di fare fronte alle difficoltà causate dai mesi di fermo. Ciò andrà  a beneficio anche di alcuni fornitori strategici colpiti dagli effetti della crisi. Le nuove risorse saranno inoltre destinate a rifinanziare gli investimenti di adeguamento delle strutture alle misure di sicurezza e a finanziare quelli previsti per ampliare la capacità ricettiva, in particolare del “Policlinico Casilino”.

 

Angelo Amodeo, Direttore Regionale Lazio di BPER Banca, sottolinea: “L’operazione, strutturata dall’unità di Corporate Finance Territoriale della Banca e gestita dalla nostra Direzione Regionale con l’assistenza dell’Ufficio Mediocredito, dimostra la sensibilità e attenzione di BPER Banca sia verso l’aspetto della tutela della salute dei cittadini, sia verso realtà importanti per il tessuto economico e produttivo del Paese, quale è ‘Eurosanità’. Siamo convinti di avere investito opportunamente tempo e risorse nei confronti di un interlocutore che ha sempre agito con professionalità e interesse per la comunità. Il ruolo positivo svolto in particolare in questi mesi di pandemia ne è la dimostrazione più evidente”.

 

Il Consiglio di Amministrazione di “Eurosanità”, dichiara: “L’operazione dimostra come il sistema bancario in generale, ed il Gruppo BPER nello specifico, condividano il percorso di sviluppo previsto dal nostro Piano Industriale 2020-2026 che, sebbene si andrà a realizzare in un contesto generale di indubbia difficoltà, prevede una importante crescita delle attività a beneficio del personale medico e paramedico della Società nonché dell’utenza che, quotidianamente, fruisce dei servizi sanitari erogati”.

 

Il management di “Eurosanità” si è avvalso della collaborazione di Business Value per la predisposizione del Piano e dello Studio Signori di Roma e dell’Avv. Maurizio Martinetti di MGM Lex per quanto riguarda rispettivamente gli aspetti finanziari e legali dell’operazione.

 

What do you want to do ?

New mail

(I-TALICOM)