Crédit Agricole Italia e Delicius firmano un finanziamento che coniuga crescita economica e sostenibilità

271

PARMA – Crédit Agricole Italia e Delicius Rizzoli SpA scelgono di valorizzare la sostenibilità ambientale, sociale ed economica. Su questi principi si basa il finanziamento di 2 milioni di euro della durata di 60 mesi, erogato nei giorni scorsi da Crédit Agricole Italia a favore dell’azienda, leader nel settore della produzione e commercializzazione di conserve ittiche di specialità. Il finanziamento, orientato alla sostenibilità circolare, prevede una riduzione del pricing in funzione del rispetto dell’obiettivo verso cui Delicius è impegnata: un minor impiego della plastica nei suoi prodotti.

L’azienda ha infatti intrapreso un importante percorso di progressiva eliminazione della plastica destinata all’imballaggio, per arrivare a diminuire l’utilizzo del materiale in tutti i suoi processi aziendali. Contestualmente, Delicius devolverà il beneficio economico riconosciuto da CA Italia all’Associazione Worldrise, la Onlus che si occupa della tutela del mare e delle sue risorse attraverso il coinvolgimento di aziende, studenti e cittadini, per sensibilizzare la comunità sul valore della conservazione e salvaguardare l’ambiente marino.

Con questa iniziativa Crédit Agricole Italia, in prima linea da moltissimi anni sulle tematiche ESG, e Delicius Rizzoli SpA, impegnata lungo tutta la sua filiera produttiva nel miglioramento dell’impatto ambientale, hanno potuto coniugare i valori e gli obiettivi che accomunano entrambe le realtà, sottolineando, ancora una volta, il ruolo centrale della sostenibilità nel proprio modello di business. “L’accordo appena formalizzato coniuga un’operazione di finanziamento con importanti elementi di tutela del territorio, a conferma di quanto per Crédit Agricole Italia la sostenibilità sia parte integrante di una strategia.

La nostra politica attenta alla valutazione dei temi ambientali e sociali, unitamente alla nostra eccellenza relazionale, sono tra le principali caratteristiche che ci garantiscono di poter generare valore economico e sociale per i nostri clienti e i territori in cui operiamo”, dichiara Olivier Guilhamon, Vice Direttore Generale Corporate di Crédit Agricole Italia. “Il tema della tutela dell’ambiente, in particolare quello marino, è una sfida che richiede una presa di responsabilità condivisa. Poter iniziare questo percorso insieme a Crédit Agricole Italia e Worldrise Onlus rappresenta per Delicius un costruttivo momento di confronto e un forte stimolo al miglioramento continuo. Abbiamo definito un programma coerente con gli obiettivi dell’Agenda 2030 cercando di elaborare ed integrare nel nostro modello di business una strategia orientata alla mitigazione del nostro impatto, nella convinzione che la crescita economica sempre di più dovrà essere compatibile con l’uso corretto delle risorse”, dichiara Emilio Rizzoli, Presidente Delicius Rizzoli SpA.

“La nostra esistenza dipende dal mare, ovunque noi siamo: proteggerlo significa proteggere la vita e il futuro del pianeta. Le minacce affrontate dal nostro Pianeta Blu possono apparire schiaccianti e l’iniziativa singola può sembrare una goccia nell’oceano. Ma ogni goccia conta e la buona notizia è che possiamo risolvere la situazione ma per farlo dobbiamo lavorare insieme. Siamo lieti di collaborare con Delicius e Crédit Agricole Italia, uniti dalla consapevolezza della necessità di agire per un bene comune e dalla certezza che questo significa promuovere crescita sociale ed economica”, Mariasole Bianco, Presidente Worldrise Onlus, biologa marina e divulgatrice ambientale.

(I-TALICOM)