Helbiz amplia la partnership con VOX negli Stati Uniti

245

MILANO – Helbiz, Gruppo quotato al Nasdaq(HLBZ), leader mondiale nella micromobilità, dopo i risultati positivi ottenuti in Italia nella città di Roma relativamente al servizio di audioguide in monopattino sviluppato in partnership con VOX, leader mondiale nelle soluzioni tecnologiche per il turismo e la cultura, annuncia l’ampliamento di questa collaborazione negli Stati Uniti, partendo anche in questo caso dalla capitale, Washington DC.

 

Infatti, Helbiz e Vox hanno sviluppato una mappa interattiva con un’audioguida dedicata ai clienti anche in tutta l’area metropolitana di Washington DC. Attraverso la app POPguide di VOX, una piattaforma tecnologica di mappatura e audio, Helbiz e VOX continuano a innovare questa nuova forma di turismo esperienziale che combina la mobilità sostenibile con la cultura.

 

“In Helbiz, siamo fermamente convinti dell’integrazione tra la conoscenza della cultura del luogo in cui si opera e tutti gli aspetti di mobilità che ne conseguono“, ha affermato Ruggero Cipriani, Chief Marketing Officer di Helbiz. “La collaborazione con VOX per lanciare il nostro nuovo servizio di micromobilità esperienziale a Washington DC, dimostra ancora una volta la missione aziendale di Helbiz.Dopo gli ottimi risultatiottenuti a Roma, la capitale mondiale della storia, siamo entusiasti di offrire a turisti e residenti di Washington DC, l’opportunità di vivere la storia di questa città, da sempre protagonista nel mondo”.

 

“La nostra tecnologia di mappatura e audio ha contribuito a creare per i visitatori un modo nuovo e innovativo di esplorare le città“, ha affermato Fabio Primerano, CEO del Gruppo VOX. “Oltre a fornire accesso al patrimonio storico, artistico, architettonico e culturale di Washington DC, i nostri strumenti di digitalizzazione utilizzano anche una profilazione dettagliata per adattare ogni tour alle preferenze e agli interessi personali del cliente. Siamo orgogliosi di collaborare con Helbiz con l’obiettivo di portare questo servizio nella città di Washington DC e non vediamo l’ora che la comunità locale esplori la mappa.”

(I-TALICOM)