Nasce Fermai, la joint venture di Vedrai e Motive che porta la manutenzione predittiva alle PMI italiane

MILANO – Portare l’AI e le soluzioni di manutenzione predittiva nel settore manifatturiero italiano: con questo obiettivo nasce Fermai, la nuova società fondata da Vedrai, il gruppo guidato dal 26enne Michele Grazioli e specializzato nello sviluppo di piattaforme basate su Intelligenza Artificiale rivolte alle PMI, insieme al partner Motive, produttore italiano di motori elettrici industriali, riduttori meccanici, variatori elettronici di velocità per macchinari ed impianti.

 

Fermai (https://fermai.it) ha sviluppato una soluzione di manutenzione predittiva che consente di tenere costantemente sotto controllo la produzione, i processi e i macchinari. L’obiettivo è prevenire improvvisi malfunzionamenti, guasti o situazioni irreversibili e quindi ridurre i costi di gestione, aumentare l’efficienza degli impianti ed evitare incidenti.

 

Con la soluzione di Fermai, il sensore universale “Doctor 4.0” sviluppato da Motive permette di leggere innumerevoli valori del macchinario monitorato e di inviarli alla piattaforma SaaS: quindi, grazie agli algoritmi di Intelligenza Artificiale di Vedrai, è possibile elaborare, leggere e restituire tutti i dati raccolti attraverso una dashboard personalizzata.

 

Pensata in particolare per le aziende in ambito manifatturiero ma anche logistico, l’integrazione di queste tecnologie assicura una soluzione stand-alone che consente di standardizzare la tecnologia e ne permette l’applicazione a qualsiasi macchinario, capace non solo di raccogliere autonomamente tutti i dati (per esempio temperatura, vibrazioni, flusso magnetico, rumorosità, pressione) ma anche di auto-apprendere i valori normali o anormali.
Il sistema, in base ai dati raccolti, elabora autonomamente modelli predittivi avanzati che consentiranno di ottimizzare la strategia di manutenzione. Il modello permette di prevenire uno specifico guasto, di individuare l’urgenza di un intervento e di monitorare in real time le eventuali problematiche.

“Più dati vengono acquisiti e più gli algoritmi possono apprendere sulla storia e condizioni delle macchine, migliorando di continuo le metodologie di manutenzione”, spiega Michele Grazioli, Presidente di Vedrai SpA. “Con Fermai dimostriamo come l’Intelligenza Artificiale possa supportare qualunque tipo di PMI, anche in un ambito considerato più tradizionale come quello manifatturiero. In particolare, può essere decisiva per la manutenzione predittiva, poiché consente di capire in anticipo quando riparare o sostituire i componenti o i macchinari, intervenendo per tempo ed evitando così dannosi e costosi blocchi alla produzione”.

 

“Siamo orgogliosi di mettere la nostra tecnologia al servizio di questo progetto e di collaborare con Vedrai per creare un prodotto innovativo che offre nuovi scenari di crescita al settore manifatturiero. La raccolta dei dati è critica nell’applicazione profittevole di queste nuove tecnologie, ed è in questo ambito che la nostra esperienza può giocare un ruolo fondamentale”, aggiunge Giuseppe Corsini, founder di Motive e nuovo amministratore delegato di Fermai.

 

(I-TALICOM)