Startup di Napoli e Milano Accelerano insieme con StartupPlay

488

NAPOLI – Dai calzini realizzati in viscosa di bambù, fino a gioielli (virtuali) venduti via blockchain. Queste sono solo alcune delle idee innovative che sono state presentate durante StartUpPlay, l’evento ideato da Antonio Prigiobbo e promosso da NAStartUp per accelerare l’ecosistema dell’innovazione italiano.

 

“Mi piace vedere come la qualità delle idee sia vasta perché testimonia una crescente maturità di inclusione dell’ecosistema e la nostra capacità di catalizzarle e accelerarle con la community”, dichiara Giancarlo Donadio, tra i driver insieme alle advisor, Barbara Feluca, Brigida Ardolino e Federica Ferriero

 

Delivery di farmaci e un canale per connettere startup e investor

Appartengono a settori più vari, le startup che hanno raccontato le loro idee a StartupPlay, nell’evento di maggio andato in streaming questa notte.

 

Gorilla Socks opera nel mondo dell’abbigliamento. La startup del napoletano Andrea Salvia, ha realizzato dei calzini di design in viscosa di bambù al 70% con un’attenzione sempre maggiore alla salvaguardia dell’ambiente, “Siamo già presenti in 4 punti vendita sul territorio, 2 a Roma, a Napoli e Rimini”, ha dichiarato Salvia.

 

Delivery (ma di farmaci) è l’idea di Fabrizio Martino, napoletano, che ha lanciato Pharmoove, un sistema per consegnare farmaci a domicilio via app, “Guadagniamo il 12% su ogni transazione”, ha spiegato Martino nel suo pitch.

 

Da Milano l’idea presentata da Stefania Pansini, Scaleapse, che ha realizzato una piattaforma che punta a velocizzare il processo di fundraising, facendo incontrare investor e startup, “Le startup chiedono l’ammissione alla piattaforma attraverso degli algoritmi. Saranno contattati poi dagli investitori qualora ci saranno dei match con gli obiettivi prefissati dagli investitori”, ha raccontato Pansini.

 

Sempre da Milano, la startup di Norberto Rossi, si chiama Bitmonds by Vanilla Rocket e si occupa di certificare prodotti nel lusso o prodotti digitali. Il primo progetto lanciato, via blockchain, riguarda dei gioielli virtuali: “L’azienda è nata in bootstrapping e ad oggi abbiamo raggiunto 750mila dollari di fatturato, abbiamo venduto 70mila Bitmonds a più di 18mila utenti”, ha sottolineato Rossi.

 

Investor e Social

Nello spazio social connect il primo protagonista è Amedeo Giurazza, Founder e CEO di VertisSGR, unico SGR con sede a Napoli, che annuncia un nuovo fondo di Venture Capital.

 

Il Vertis Venture 5 Scaleup, questo il suo nome, è l’ultimo dei 7 fondi di investimento lanciati negli anni da Vertis  (5 Venture Capital – Startup e 2 per il Private Equity – PMI) e finanzierà le startup pronte ai round dai tre ai sei milioni di euro.

 

Altro protagonista dell’ecosistema italiano e internazionale è Alberto Giusti, business angel, oggi socio di 23 startup in 7 Paesi del mondo. Giusti ha presentato la sua Guilds42, una piattaforma che offre corsi di specializzazione sul mondo digitale. Gli utenti in piattaforma oltre alla formazione, ottengono poi delle certificazioni che gli permettono di candidarsi in una delle “botteghe” che la piattaforma offre, con la possibilità di mettersi alla prova in progetti concreti.

 

Inspiration e Read(Y) Innovation

NAStartUp da sempre guidata dal principio di startup contamination ha dato spazio ai progetti sociali con Gennaro Maria, di PaintStories, un tour per conoscere i segreti della street art per le vie di Napoli e per la rubrica Read(y) Innovation l’intervista a Giampaolo Colletti, sul suo libro, Spider brand. I trenta superpoteri dei nuovi eroi del marketing, dove si raccontano le storie e le iniziative dei brand che hanno saputo eccellere anche in tempi fragili, come quelli segnati dall’emergenza pandemica.

(I-TALICOM)