Al via HMS Apps Up 2021, il concorso Huawei dedicato agli sviluppatori

425

MILANO – Lo scorso 10 giugno si è tenuto a Pechino. Per l’occasione si sono riuniti i migliori sviluppatori di tutto il mondo con l’obiettivo di integrare le funzionalità aperte di HMS Core, offrire nuove esperienze di app e creare un mondo completamente connesso e intelligente. Il comitato di revisione, formato da esperti e tecnici del settore, dirigenti di istituti di investimento e aziende, fondatori di società web, personale tecnico esperto del settore dei media e rappresentanti di organizzazioni di servizi sociali, ha fornito preziosi consigli e supporto agli sviluppatori partecipanti.

Catherine Chen, Huawei Senior Vice President e Membro del Board, nel suo discorso d’apertura intitolato ‘Nessun limite al talento grazie alla collaborazione’, ha evidenziato il valore sociale di questa iniziativa e condiviso un case study esemplare per incoraggiare sempre più sviluppatori a perseguire i propri sogni, con riferimento anche al programma HUAWEI Women Developers, grazie al quale un numero crescente di donne che lavora nel mondo della tecnologia sta dimostrando le proprie capacità e guadagnando maggiore visibilità.

HMS sta sprigionando l’enorme potenziale dell’Internet mobile

Oggi le tecnologie 5G si stanno sviluppando rapidamente, di pari passo con la crescente popolarità dello smart working e con la necessità di stare costantemente connessi a Internet. Allo stesso tempo, i dispositivi mobili e le app sono diventati parte fondamentale della nostra quotidianità. Secondo il rapporto ‘The State of Mobile 2021’ di App Annie, l’uso di dispositivi mobili ha raggiunto livelli mai visti prima nel 2020. Ciò vale anche per la spesa dei consumatori, che nel 2020 ha raggiunto 143 miliardi di dollari USA. Il rapporto ha inoltre rilevato che i consumatori hanno trascorso 3,5 trilioni di ore utilizzando app sui soli dispositivi Android nel 2020, mentre i download di app mobile sono cresciuti del 7% raggiungendo un record di 218 miliardi.

“Ho ribadito in più occasioni che stiamo entrando in un mondo intelligente, ma la verità è che stiamo già vivendo in un’epoca ricca di app. Le app hanno infatti reso la vita e il lavoro più facili che mai e questo grazie al duro lavoro e ai contributi di decine di migliaia di sviluppatori” – ha dichiarato Catherine Chen

In che modo Huawei può semplificare il lavoro degli sviluppatori? Come può aiutare i migliori a distinguersi? E come può consentire a più sviluppatori di innovare e creare valore per la società? Queste sono domande che Huawei si pone di frequente e alle quali cerca di offrire una risposta attraverso il suo ecosistema HMS e l’evento Apps Up.

“L’ecosistema HMS va oltre i prodotti e i servizi di Huawei e stiamo aprendo più che semplici interfacce API. Speriamo di diventare un centro di eccellenza che colleghi consumatori, sviluppatori e fornitori di servizi di terze parti, offrendo una gamma più diversificata di servizi ed esperienze d’uso di altissima qualità. Oggi la nostra AppGallery è disponibile in oltre 170 Paesi e, attraverso questa vasta rete, intendiamo fare in modo che ogni app e servizio ad alta innovazione tecnologica raggiunga gli utenti in ​​ogni angolo del mondo”, ha sottolineato Chen.

Con il supporto da parte di sviluppatori e partner a livello globale, l’ecosistema HMS sta facendo grandi passi avanti. Sostenuto dall’approccio aperto e trasparente di Huawei e dalla ricerca del successo condiviso, questo ecosistema è diventato il terzo ecosistema di app mobile più grande al mondo. Alla fine dello scorso anno, oltre 4 milioni di sviluppatori erano registrati su HMS e più di 134.000 app erano connesse a HMS Core.

Spianare la strada a nuove app

Integrando le capacità aperte di HMS, sempre più sviluppatori stanno creando nuove app che offrono servizi ad alto valore aggiunto a diverse categorie di utenti.

A questo proposito, Chen ha condiviso la storia di uno sviluppatore che ha creato un’app chiamata OCR Scan, recentemente diventata molto popolare sull’AppGallery di Huawei. Lo sviluppatore, aveva originariamente creato questa app esclusivamente per assecondare la grande passione per la lettura della sua compagna. In seguito, però, attraverso ripetuti aggiustamenti e all’introduzione delle funzionalità di riconoscimento ottico dei caratteri (OCR) fornite dalla piattaforma Huawei, questa app è costantemente migliorata e fino a oggi è stata scaricata ben 14 milioni di volte. In particolare, l’app è stata accolta molto positivamente dalle persone non vedenti poiché può identificare le parole da un’immagine e dunque consente agli utenti di ascoltare la narrazione di una storia a partire dalla semplice fotografia della pagina di un libro.

Come suite di funzionalità software e hardware aperte di HMS, HMS Core è il fondamento dell’ecosistema HMS fornendo un intero set di servizi di base per lo sviluppo di app, attraverso i quali gli sviluppatori possono creare applicazioni in modo rapido, efficiente e semplice, con costi davvero contenuti.

Supportare le donne nella tecnologia attraverso programmi di incentivazione Tech Women’s Award. Quest’ultimo con lo scopo di sostenere e incoraggiare le donne più talentuose a distinguersi nel mondo della tecnologia.

“Abbiamo creato programmi di empowerment femminile perché speriamo che un numero sempre crescente di donne che lavorano nel mondo della tecnologia possa dimostrare le proprie capacità e ottenere il dovuto riconoscimento ispirando tante altre donne in questo settore”, ha affermato Chen. Huawei si impegna a incoraggiare e sostenere le donne attraverso programmi di formazione sulle competenze digitali. Questi programmi hanno il principale obiettivo di garantire l’uguaglianza di genere nel mondo digitale e possono essere implementati in qualsiasi Paese, indipendentemente dal suo livello di sviluppo e dalla fascia di età dei beneficiari. Ad  oggi, Huawei ha implementato programmi di formazione sulle competenze digitali rivolti alle donne in numerosi Paesi, tra cui Argentina, Bangladesh, Irlanda, Kenya e Sud Africa.

 

Attualmente, oltre il 30% dei tirocinanti che partecipano agli altri programmi di formazione ICT di Huawei, come ad esempio Seeds for the Future, sono donne. Lo scorso 8 marzo, Huawei ha anche lanciato il suo programma HUAWEI Women Developers

Oltre alla capacità dell’azienda di guidare il cambiamento nell’ecosistema del settore e nei modelli di business, l’ecosistema HMS offre un chiaro percorso verso l’inclusione digitale con l’emergere di nuove tecnologie. L’ecosistema HMS offre una soluzione tecnica completa che include funzionalità aperte, ambienti di sviluppo integrati e strumenti, semplificando enormemente il lavoro degli sviluppatori. Attraverso questa piattaforma, gli sviluppatori possono infatti creare app ed esperienze più innovative per gli utenti in un mondo intelligente alimentato da 5G e AI. Poiché gli sviluppatori utilizzano la tecnologia per cambiare in meglio la vita delle persone, aggiungono valore alla società e accelerano la velocità delle scoperte tecnologiche, contribuendo così a un ecosistema intelligente in ogni scenario.

(I-TALICOM)