Junior Achievement Italia e Invitalia ancora insieme per i giovani del sud Italia
Team vincitore Idee in azione con Invitalia

MILANO – In uno scenario in cui le istituzioni nazionali hanno avviato azioni per stimolare una crescita “intelligente” che generi competitività e occupazione, l’istruzione diventa il punto strategico per formare una nuova classe di manager e imprenditori con spiccato spirito d’intraprendenza e spinta all’innovazione. Il nostro Paese crede e riconosce l’educazione imprenditoriale come esperienza chiave a cui tutti gli studenti dovrebbero avere accesso nella loro carriera scolastica. Ed è per questo motivo che anche quest’anno Junior Achievement Italia e Invitalia hanno fatto squadra per aiutare le idee brillanti e i team di talento a diventare impresa, coinvolgendo in particolare i giovani del Sud Italia.

Grazie alla nuova edizione del programma di Junior Achievement Italia “Idee in azione con Invitalia” è stato possibile coinvolgere più di 100 studenti provenienti da 5 diverse regioni – Abruzzo, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia – che hanno sviluppato le loro idee d’impresa interessanti e sostenibili. Idee in azione ha permesso ai giovani di comprendere la cultura del lavoro di oggi, incluso sapersi muovere in un ambiente dove le imprese si basano su responsabilità condivise, dove i percorsi professionali sono diversi e imprevedibili e dove le competenze imprenditoriali (lavoro di équipe, spirito di iniziativa, spirito critico…) sono essenziali per l’occupabilità futura. Questa esperienza si rivela efficace per guidare e accelerare lo sviluppo di un piano di business e raccogliere preziosi feedback per la sua validazione.

I team scolastici sono stati affiancati da 5 Dream Coach di Invitalia che hanno messo a disposizione la loro esperienza professionale e alcune ore delle loro giornate lavorative nel programma per confrontarsi con i ragazzi valutando le loro idee per il lancio di una vera e propria impresa. I ragazzi hanno partecipato a un “Innovation Camp” elaborando una soluzione innovativa e sostenibile per problematiche quali: innovazione sociale sul territorio, valorizzazione dei beni culturali locali e tecnologia applicata alla didattica. Gli studenti sono stati divisi in gruppi e sono stati accompagnati in un percorso progettuale e creativo partendo dalla definizione di un bisogno per arrivare allo sviluppo di una soluzione innovativa con un prodotto o un servizio realizzabile. Dopo il lancio della sfida, le squadre hanno lavorano insieme per elaborare e presentare una soluzione di team.

Ad aggiudicarsi la sfida, la squadra imprenditoriale dell’Istituto Ettore Majorana di Rossano (Cosenza) con il progetto Shonworld, una piattaforma digitale in realtà virtuale. La classe vincitrice continuerà il percorso con “Impresa in azione” e potrà partecipare alla competizione regionale e, in caso di vittoria, alla finale nazionale di Impresa in azione BIZ Factory 2021 in programma a giugno.

“Grazie alla collaborazione con Junior Achievement Italia, Invitalia, da sempre impegnata nella diffusione della cultura d’impresa, rafforza la propria presenza accanto ai giovani, accompagnandoli nello sviluppo di conoscenze e competenze utili non sono nel contesto lavorativo. Investire nell’educazione imprenditoriale è un’opportunità importante, per tradurre la nostra mission in azioni sostenibili di sviluppo a supporto delle nuove generazioni e dei territori in cui ce n’è più bisogno”, sostiene il Prof. Ernesto Somma, Responsabile Incentivi e Innovazione di Invitalia.

“Siamo davvero orgogliosi di essere partner di Invitalia per questo importante progetto per il secondo anno consecutivo. Questa collaborazione rappresenta per noi un’importante opportunità per investire nel Sud Italia e per concentrarci su quei giovani che domani avranno le caratteristiche ideali per poter contribuire a colmare il gap tra domanda e offerta di lavoro”, ha dichiarato Antonio Perdichizzi, Presidente di Junior Achievement Italia. “Le nostre due realtà si fondono insieme perché se da un lato Junior Achievement Italia lavora con i ragazzi sullo sviluppo di competenze imprenditoriali e su quelle skill necessarie affinché l’impresa possa nascere e svilupparsi, dall’altro Invitalia stimola ed accelera le idee e le proposte imprenditoriali per la loro realizzazione sul territorio”.

 

(I-TALICOM)