All’Univpm il corso in Tecnologie Impiantistiche Elettriche Energetiche Navali

269

PESARO – Dal prossimo anno accademico, Pesaro ospiterà il nuovo curriculum “Tecnologie Impiantistiche Elettriche Energetiche Navali” dell’Università Politecnica delle Marche. Stamattina la sigla del Protocollo d’intesa che amplia ufficialmente la partnership tra Comune di Pesaro e l’ateneo dorico anche alla Provincia di Pesaro e Urbino e al Cantiere Rossini “per sostenere e divulgare il nuovo curriculum accademico”, unico nel centro Italia.

 

Una sinergia, quella tra Amministrazione e Univpm, «che sta maturando – ha sottolineato Francesca Frenquellucci, assessore all’Innovazione con delega all’Università – ponendosi obiettivi ambiziosi e collegati al tessuto produttivo locale». Per essere sempre più responsivi: «Dare cioè risposte immediate e qualificate alle domande che arrivano dal mondo economico. Questo indirizzo si propone di formare professionisti per un settore che negli ultimi mesi ha dimostrato solidità economica e trend di crescita, sia con una serie di investimenti pubblici e privati per rilanciare la cantieristica navale».

 

«La laurea professionalizzante in “Sistemi Industriale e dell’informazione” si arricchisce dunque del curriculum “Tecnologie Impiantistiche Elettriche Energetiche Navali” che va ad aggiungere a quello dedicato alle “Tecnologie Impiantistiche Elettriche Energetiche Industriali”» spiega Gabriele Comodi, del Dipartimento di Ingegneria Industriale e Scienze Matematiche della Politecnica.

 

«Anche in questo caso, la volontà di istituire il nuovo indirizzo segue un’attenta fase di ascolto delle esigenze del territorio e le linee guida del documento strategico “Pesaro 2030”» spiega Frenquellucci prima di sottolineare la fondamentale partnership con la Provincia di Pesaro e Urbino – «ente che ha la capacità strategica e istituzionale di costituire network istituzionali nonché un background storico in materia di alta formazione» ha aggiunto Marco Domenicucci, direttore generale Provincia – e con i Cantieri Rossini, «un’eccellenza nazionale ed internazionale nel settore già al fianco dell’Amministrazione nelle proposte di formazione».

 

Il brand pesarese aveva «manifestato il proprio interesse a collaborare sul nuovo corso di studi mettendo a disposizione know how, strutture e accogliendo in stage gli studenti del terzo anno del corso professionalizzante. Con la firma di oggi diamo il nostro contributo proponendo un’esperienza sul campo unica, che crediamo sia fondamentale per qualificare la formazione degli studenti e che persegue appieno la mission aziendale» ha aggiunto Alfonso Postorino, Shipyard Director del Cantiere Rossini.

(I-TALICOM)