L’AQUILA – Si è svolto ieri presso il Rettorato del Gran Sasso Science Institute a L’Aquila un incontro fra il Rettore Eugenio Coccia e l’AD di Thales Alenia Space Italia Massimo Comparini. Durante l’incontro è stato ufficializzato l’accordo per il finanziamento di due borse di studio sulle Tecnologie Quantistiche per i corsi di dottorato di ricerca in “Computer Science” e “Astroparticle Physics” del GSSI per l’anno accademico 2021-2022 di durata quadriennale.

L’accordo, concreta espressione dell’impegno profuso da GSSI e Thales Alenia Space Italia nelle attività di ricerca e sviluppo nel settore emergente e strategico delle Quantum Technologies, è il primo passo di un ben più ampio progetto di collaborazione volto a promuovere la nascita di una filiera nazionale delle Tecnologie Quantistiche che coinvolgerà atenei e centri di ricerca su tutto il territorio nazionale. Il piano di studio e di ricerca della borsa di PhD in Computer Science si focalizzerà su “Computational aspects of quantum non-locality”, mentre quello in Astroparticle Physics si focalizzerà su “Development of cryogenic sensors of quantum coherence for use in Quantum Technologies”.

“Tra le missioni del GSSI c’è quella di realizzare un ponte tra il mondo accademico e le imprese – afferma Eugenio Coccia – L’accordo sulle nuove Tecnologie Quantistiche tra GSSI e Thales Alenia Space Italia dimostra che il ponte già esiste”.

“Le attività spaziali rappresentano oggi il terreno ideale per rafforzare la cooperazione tra il mondo della ricerca e quello industriale. – Spiega Comparini che continua: Conoscenza che si fa innovazione, innovazione che abilita sviluppi tecnologici ed industriali in un settore ove l’Italia è protagonista. Le Tecnologie Quantistiche saranno fondamentali per i sistemi spaziali del futuro e siamo onorati di costruire assieme al GSSI un percorso di crescita delle competenze in un dominio di frontiera”.

(I-TALICOM)