UniCam: nasce l’Osservatorio Europeo sul Diritto di famiglia e successorio

160

CAMERINO – Oltre 500 professionisti e ricercatori hanno seguito ieri 20 ottobre la giornata inaugurale del congresso finale, tenutosi interamente on line, del Progetto Europeo Personalized Solutions in Family and Succession Law (PSEFS PROJECT), coordinato dalla prof.ssa Lucia Ruggeri, docente della Scuola di Giurisprudenza Unicam e Direttore della Scuola di Specializzazione in Diritto Civile.

Un successo che va oltre ogni aspettativa per l’Università di Camerino che guida un consorzio internazionale composto dalle Università di Rijeka, Lubiana, Almeria e dalla Fondazione Scuola di Alta Formazione Giuridica.

Hanno aperto il congresso il Magnifico rettore Claudio Pettinari e Lucia Ruggeri. Tantissimi gli speaker intervenuti provenienti da diversi Paesi europei e non europei.

In due giornate sono presentati i risultati del progetto: un atlante interattivo fruibile sul sito del progetto (www.euro-family.eu) nel quale con un semplice click ogni cittadino può trovare spiegata in modo semplice la legislazione applicabile alle famiglie transnazionali che vivono in uno dei Paesi europei. Le coppie possono anche utilizzare un innovativo data base che fornisce informazioni “personalizzate” individuando grazie a un software la legge applicabile ad ogni possibile combinazione di coppia sulla base della nazionalità di appartenenza di ogni sposo o futuro sposo. Moltissime le pubblicazioni presenti sul sito del Progetto, tutte consultabili in forma gratuita e in cinque lingue (inglese, italiano, croato, spagnolo e sloveno).

Tra queste si segnalano un manuale che illustra la nuova regolamentazione europea in materia di coppie transnazionali, una raccolta di modelli contrattuali utilizzabili da chi vuole scegliere la legge applicabile ai rapporti di coppia sfruttando le opportunità offerte dalla nuova legislazione entrata in vigore il 29 gennaio 2019 e un compendio redatto con tecnologia assistiva specificamente previsto per quelle persone affette da disabilità che rendono difficile la lettura di testi in formato tradizionale.

Il progetto è stato interamente finanziato dalla Commissione Europea nell’àmbito del programma Justice. Grazie al progetto l’Università di Camerino sarà la sede dell’Osservatorio permanente europeo sul diritto familiare e successorio costituito da tutte le Università coinvolte nel progetto ed aperto all’adesione di centri di ricerca, organizzazioni professionali e professionisti di ogni paese. L’Osservatorio è stato presentato da esponenti del Consiglio Nazionale Forense, del Consiglio Nazionale del Notariato e dal Vice-Presidente per l’Europa dell’Associazione Internazionale degli Avvocati di diritto di famiglia Avv. Alberto Perez Cedillo collegato online dalla sede di Londra.

La costituzione dell’Osservatorio conferma a livello internazionale la tradizione camerte di alta formazione nel settore civilistico testimoniata dalla presenza ormai cinquantenaria dell’unica Scuola di Specializzazione di diritto civile italiana

What do you want to do ?

New mail

(I-TALICOM)