Università di Padova: Open day del Corso di Laurea Magistrale in Cybersecurity

182

PADOVA – Domani martedì 8 giugno, a partire dalle ore 10.00, si terrà live la presentazione del Corso di Laurea Magistrale in Cybersecurity (https://unipd.link/Cybersecurity-LIVE), organizzato dal Dipartimento di Matematica e dal Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università degli Studi di Padova. L’evento, così come del resto l’intero corso di laurea, si terrà completamente in lingua Inglese.

 

L’incontro si terrà in modalità duale con la possibilità di essere in presenza nella prestigiosa Aula Nievo di Palazzo Bo.

 

Ai saluti del Magnifico Rettore, Prof. Rosario Rizzuto, e dei Dipartimenti promotori, seguirà un panel moderato dal Prof. Mauro Conti, Coordinatore del Corso.

 

Ospiti di quest’anno saranno il Colonnello Gian Luca Berruti del Nucleo Frodi Tecnologiche della Guardia di Finanza, e l’Avv. Grassi, Security Vice President di TIM S.p.A., due massimi esponenti della Sicurezza Informatica nel mondo della sicurezza pubblica e in quello delle telecomunicazioni a sottolineare come la cybersecurity non sia una semplice caratteristica accessoria, ma fattore essenziale abilitante per la protezione non solo della privacy degli utenti, ma anche di interessi industriali ed economici, delle singole aziende, così come di interi paesi, fino alla protezione di vite umane. Il Comitato Ordinatore e i docenti del corso illustreranno infine contenuti, obiettivi e gli sbocchi professionali del corso di studio e risponderanno ai quesiti dei futuri studenti.

 

Corso biennale, in inglese, gestito congiuntamente dai Dipartimenti di Matematica e Ingegneria dell’informazione è oggi al suo secondo anno di attivazione con la presenza di studenti stranieri iscritti al primo anno e oltre 400 domande di ammissione ricevute da tutto il mondo.

 

L’evento, rivolto ai futuri immatricolati, non è solo una occasione per comunicare al meglio quello che il corso potrà dare in termini di attività didattiche, di seminari e laboratori pratici offerti agli studenti, ma sarà anche uno stimolo a ragionare con gli studenti stessi del futuro della Sicurezza Informatica. Gli studenti, infatti, potranno interagire con docenti e relatori con domande e risposte per favorire e implementare quella dialettica che è cuore essenziale della nostra Università.

(I-TALICOM)