Il Premio Assochange 2019 è stato assegnato a ENI. Giunto all’ottava edizione, il riconoscimento è stato consegnato in occasione del Convegno di presentazione dei risultati del 6° Osservatorio sul Change Management in Italia, che si è svolto a Milano, presso Assolombarda.

“È per noi motivo di grande soddisfazione, quest’anno, assegnare il Premio Assochange a Eni, ha commentato Moira Masper, presidente dell’Associazione, in quanto si tratta di un’azienda che ha valorizzato appieno il connubio tra Tecnologia Digitale e Cambiamento Culturale delle persone, lavorando su un progetto a livello globale, ambizioso e sfidante di Change Management a supporto del processo di Trasformazione Digitale in atto, con l’obiettivo di utilizzare la tecnologia per rendere la propria attività sempre più sicura e sostenibile” .

“Siamo orgogliosi di ricevere il Premio Assochange, ha dichiarato Luigi Lusuriello, Chief Digital Officer di Eni, che ha ritirato il Premio insieme a Elisabetta Purlalli, SVP, Responsabile del Change Management, in quanto per Eni la trasformazione digitale è un abilitatore di un profondo cambiamento culturale; la trasformazione digitale è infatti sintesi di un concetto più completo di trasformazione del modo di lavorare delle persone abilitata dal digitale: per favorire il cambiamento è imprescindibile un forte programma di Change Management che valorizzi le diversità culturali, generazionali e professionali e che accompagni le persone a migliorare le performance integrandosi con le soluzioni digitali; questo premio è quindi un apprezzato riconoscimento per il lavoro svolto e un forte incentivo per proseguire su questa strada”.

Creato nel 2012, il Premio Assochange è stato istituito per premiare iniziative di persone, aziende e istituzioni, finalizzate ad attivare processi di cambiamento riferiti a realtà complesse. In passato è stato assegnato a: Comune di Milano (2012), Ferrovie dello Stato (2013), Dallara (2014), Pirelli (2015), ACEA (2016), ENEL (2017), Gruppo Mondadori (2018).

(I-TALICOM)