TOLOSA –  Il primo satellite della costellazione Pleiades Neo di Airbus è stato messo in orbita in sicurezza dal lanciatore europeo Vega di Arianespace dalla Guyana francese la scorsa notte.

I primi segnali di telemetria sono stati ricevuti questa mattina e i pannelli solari sono stati dispiegati. Sono iniziate le prime fasi orbitali, comandate dal centro di controllo di Airbus a Tolosa, per preparare l’acquisizione della prima immagine la prossima settimana. Seguirà la fase di calibrazione in orbita prima di aprire il servizio commerciale.

Interamente finanziato, progettato, prodotto, posseduto e gestito da Airbus, Pléiades Neo fornirà ai clienti commerciali e istituzionali informazioni di alto livello per il prossimo decennio. Ogni satellite osserverà mezzo milione di km² al giorno con una risoluzione nativa di 30 cm. Le immagini saranno facilmente accessibili sulla piattaforma digitale OneAtlas di Airbus, consentendo ai clienti l’accesso immediato sia ai dati appena acquisiti che a quelli d’archivio, così come alle analisi approfondite.

Composta da quattro satelliti identici, la costellazione Pléiades Neo lavorerà di pari passo con i satelliti Pléiades esistenti e con il resto della dozzina di satelliti di osservazione della Terra diAirbus. I satelliti Pléiades Neo, molto compatti, sono dotati di uno strumento ottico leggero in carburo di silicio di nuova generazione, basato sulla tecnologia che Airbus ha sperimentato per la prima volta nei primi anni 2000. Dispongono inoltre di collegamenti intersatellitari con i satelliti geostazionari SpaceDataHighway (EDRS) per consentire acquisizioni urgenti da 30 a 40 minuti dopo la richiesta di incarico per rispondere rapidamente alle situazioni più critiche.

“Il lancio di questo primo satellite Pléiades Neo aprirà la strada a nuovi servizi e a grandi opportunità per i nostri clienti, grazie alla sua alta precisione e alla maggiore reattività. La costellazione Pléiades Neo darà definitivamente impulso al mercato delle immagini da 30 cm, portando molta innovazione e capacità di copertura agli utenti finali commerciali e governativi”, ha dichiarato François Lombard, Head of Intelligence di Airbus Defence and Space.

Il satellite sarà presto affiancato dal suo gemello, Pléiades Neo 4, già a Kourou e pronto per il lancio previsto per quest’estate, sempre su un razzo Vega.

(I-TALICOM)