TOLOSA – Il satellite EUTELSAT QUANTUM costruito da Airbus è stato spedito dal sito Airbus Defence and Space di Tolosa a Kourou, in Guyana, per il lancio alla fine di luglio su un Ariane 5.

Il satellite EUTELSAT QUANTUM rappresenta un progresso rivoluzionario per i satelliti commerciali, offrendo un’altissima personalizzazione e flessibilità. Introduce una riconfigurabilità senza precedenti dei servizi in orbita in termini di copertura, frequenza e potenza, consentendo di ridisegnare completamente la missione, indipendentemente dalla posizione orbitale.

Grazie al suo design digitale, EUTELSAT QUANTUM sarà il primo satellite universale in grado di adattarsi continuamente alle esigenze commerciali. Sarà situato a 48° Est e offrirà un’ampia copertura della regione del Nord Africa e del Medio Oriente, e anche oltre, poiché sarà in grado di coprire qualsiasi area desiderata dal cliente in qualsiasi momento durante la sua vita in orbita.

François Gaullier, Head of Telecommunications Systems di Airbus, ha dichiarato: “La tecnologia che abbiamo progettato e sviluppato per EUTELSAT QUANTUM è un vero punto di svolta, aprendo la strada a satelliti per telecomunicazioni geostazionari completamente riconfigurabili. La nostra esperienza nello sviluppo di questa tecnologia rivoluzionaria dimostra il valore di partnership – riunendo il meglio di Eutelsat, ESA e Airbus per creare un nuovo standard di connettività flessibile.”

EUTELSAT QUANTUM è stato sviluppato come parte di un progetto di partnership dell’ESA con Airbus ed Eutelsat.

Due esempi di questa partnership, che unisce l’industria attorno a programmi su larga scala per portare lo stato dell’arte in una nuova dimensione, sono stati lo sviluppo dell’innovativo payload, progettato e costruito da Airbus nel Regno Unito, come parte del programma ARTES (Advanced Research in TElecommunications Systems) dell’ESA con il supporto dell’Agenzia spaziale britannica, e le antenne multibeam attive ELSA + (ELectronically Steerable Antenna +) sviluppate da Airbus in Spagna. Airbus Spagna si posiziona così come uno dei leader europei in termini di antenne attive e contribuisce alla prossima generazione di antenne per i programmi futuri.

Questo rivoluzionario payload è a bordo della nuova piattaforma satellitare geostazionaria di Surrey Satellite Technology Ltd (Regno Unito).

Il satellite fornirà comunicazioni in movimento con capacità dinamiche di modellazione del raggio e di tracciamento delle navi, ottimizzate in termini di potenza e throughput in base alle esigenze del trasporto marittimo, aeronautico e terrestre che coprirà. Consentirà inoltre la progettazione su misura di grandi reti di dati e la gestione di modelli di traffico dinamici, soddisfacendo così la domanda dove e quando necessario. Inoltre, fornirà agli utenti governativi una risposta rapida per la preparazione alle emergenze e l’assistenza per il ripristino di emergenza, nonché un controllo sicuro utilizzando le più recenti tecnologie di crittografia.

La massa del satellite al momento del lancio è di 3,5 tonnellate e la sua durata nominale è di 15 anni.

(I-TALICOM)