ISTANBUL – Neanche pochi giorni dalla costituzione della nuova società di diritto turco che NetCom Group, colosso europeo dei servizi avanzati di ingegneria, si è aggiudicata una prima rilevante commessa nel settore automotive in Turchia che ha portato all’assunzione già di 30 persone. E’ il primo atto del nuovo step del processo di industrializzazione del gruppo che ha quartier generale a Napoli e sedi in tutta Italia, oltre che un ufficio di rappresentanza a Bruxelles ed un’altra sede aperta di recente in Germania a Monaco di Baviera. NetCom Group con la creazione di NetCom Engineering Turchia va così ad implementare e rafforza ancora di più il suo processo di internazionalizzazione. Un mercato, quello turco, particolarmente rilevante per le attività del gruppo napoletano, che spaziano dai trasporti, ai media ed alle telecomunicazioni. «La creazione di una società in Turchia – sottolinea Guido Cristofaro, ceo di NetCom Engineering Turchia – è il seguito di investimenti che abbiamo avviato tempo addietro già in piena pandemia. Il processo di internazionalizzazione, iniziato due anni fa, del nostro gruppo e che ci ha convinti che il mercato turco fosse importante per la nostra crescita estera». «Abbiamo dovuto affrontare non poche difficoltà per sbarcare in Turchia – aggiunge Cristofaro – perché aprire lì una società è sicuramente più complesso che in un Paese europeo. Ma per riuscirci ci siamo avvalsi della grande esperienza internazionale dello studio dell’avvocato Antonio Landolfi che con i suoi corrispondenti ci ha aiutati, coadiuvati e supportati, facendoci superare così le difficoltà operative nella costituzione della società in Turchia». NetCom Engineering Turchia svilupperà i mercati nei settori delle telecomunicazioni, automotive e media.

(I-TALICOM)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments