TREVISO – Giovedì 26 maggio nella sede di Velvet Media, a Castelfranco Veneto, nel Trevigiano ci sarà un summit di imprenditori dedicato al mondo del Metaverso. Un incontro per addetti ai lavori sulla “metaverse economy” e su come possa entrare nelle strategie di business aziendali. Sarà fatto il punto sullo stato dell’arte e su come le aziende oggi possono operare nel Metaverso. Il tema principale dell’evento sarà “Il tuo marketing nel Metaverso” e si terrà dalle 17.30 alle 19.30.
Hanno già confermato la loro presenza un centinaio di imprenditori del Triveneto, alcuni in rappresentanza di multinazionali.
Tra i relatori ci saranno per Velvet Media Matteo Dario, marketing director, Andrea Zaniolo, responsabile new business, Nicola Bonalanza, senior marketing strategist e Lorenzo Cappannari, ceo di AnotheReality, azienda che recentemente ha organizzato il primo summit nazionale sul Metaverso a Milano.
Nell’occasione dell’evento sarà anche presentato un nuovo progetto che riguarda gli approcci dei brand agli NFT e alle relative opportunità di business. Ma non solo: i relatori hanno anche pubblicato un libro “Metaverse Marketing” che ragiona proprio sul tema del marketing nel Metaverso e le sue attuali applicazioni.
“Il nostro obiettivo è dare risposte concrete agli imprenditori che vogliono agire nel mondo del Metaverso”, spiega Bassel Bakdounes, titolare di Velvet Media. “I loro brand infatti possono trovare negli Nft una estensione di valore, la possibilità di rinforzare il brand e di trovare opportunità di business, anche attraverso politiche di fidelizzazione che coinvolgano i clienti con tessere sconto o con premi. Senza dimenticare le enormi opportunità di business connesso alla vendita di prodotti nel Metaverso. Si apre un oceano blu, chi saprà cogliere in anticipo le opportunità avrà un vantaggio competitivo nel prossimo futuro”.
Esempi di come la presenza nel Metaverso e l’utilizzo degli Nft stiano dilagando sono ormai plurimi. AMC ha collaborato con Sony Pictures prima dell’uscita del film “Spider-Man: No Way Home”, offrendo circa 86 mila Nft in omaggio a membri fedeltà selezionati. I clienti di Burger King possono scansionare un codice QR su ogni scatola pasto per ricevere uno dei tre pezzi di gioco Nft collettivi. Louis Vuitton ha celebrato 200 anni lanciando “Louis: The Game”. I giocatori hanno avuto la possibilità di ricevere uno dei 30 Nft in edizione limitata. Il marchio di bellezza australiano Sunny Skin sta creando una collezione Nft chiamata “Aussie Angels” basata sugli animali australiani.
Sono questi alcuni esempi di come le aziende si stiano muovendo nel mondo degli Nft, che diventeranno sempre più le nuove ricompense per la fedeltà al marchio, forme evolute dei programmi di coinvolgimento dei clienti. Poiché gli Nft sono programmabili, i token possono funzionare come una tessera fedeltà, fornendo al membro l’accesso a comunità esclusive, eventi, sconti speciali o sblocchi a tempo. Non solo: i ricavi delle vendite Nft iniziali o secondarie possono essere reinvestiti e dare reddito ai clienti stessi. Anche di questo si parlerà nel summit di giovedì.
(I-TALICOM)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments