LA SPEZIA – Splendido e abbagliante già nel nome, Riva 88’ Folgoreha immediatamente conquistato il cuore e la mente di chi lo ha visto solcare le onde.La barca più attesa dagli appassionati Riva è stata varata lunedì 25 Maggioa La Spezia, dove ha sede il cantiere dedicato alla produzione dei modelli del brand dai 76 ai 110 piedi.È il primo varo di un nuovo modello Riva al tempo del Covid-19 e celebra la piena operatività di tutti i cantieri Ferretti Group, tenace e solido costruttore di sogni ed emozioni.

 

“Riva 88’ Folgore è una barca rientrata dal futuro: è un lampo abbagliante di stile, è forza, è velocità, è innovazione.” -Ha commentato l’Avvocato Alberto Galassi, Amministratore Delegato di Ferretti Group.

“Il varo del primo nuovo modello del 2020 rappresenta un nuovo Rinascimento per il Gruppo Ferretti che riparte proprio da Riva, sempre più un mito contemporaneo, essenza del Made in Italy e segno tangibile di un Paese che riparte.”.

Riva 88’ Folgore, il cui progetto è stato presentato lo scorso gennaio, ha rispettato perfettamente i tempi di realizzazione previsti. La nuova filosofia di design degli esternie subisce linee ed elementi ispirati all’automotive, che combinano lusso e sportività. In felice equilibrio tra passato e presente, abbina l’utilizzo di materiali innovativi come il carbonio a stilemi tipici della tradizione, come gli intarsi in mogano e le decorazioni in acciaio.

Nell’ottica di una proposta di design che unisce l’estetico e il funzionale, Riva 88’ Folgore offre all’armatore un concetto di poppa completamente ripensato, con il portellone che si apre a ribalta e si posiziona in due modi: parallelo al galleggiamento, per usufruire di un beach club di 6 m²,e immerso, per consentire il varo e l’alaggio del tender. Il pozzetto, invece, è una grande area di 22 m²che offre un’enorme zona divano con tavolo e anche un mobile bar in marmo con topapribile elettricamente.

 

Un altro innovativo oggetto di stile è l’hardtop di cristallo collocato sulla sovrastruttura, che si apre a ribalta sia verso poppa che verso prua, per fare entrare l’aria naturale durante la navigazione,o quandosi è in rada.Anche gli interni del nuovo sportfly Riva, profondamente rinnovati nello stile, sono stati realizzati con materiali pregiati -mogano, acciaio, marmo e cristallo -e presentano varie particolarità, tra cui la possibilità di tre diversi layout per la master cabin. Completano la zona notte una cabina VIP a prua e due cabine doppie, tutte con bagno indipendente. L’area dedicata alla cucina rimane separatae con ingresso dedicato per garantire la massima privacy di servizio.Come tutti i capolavori Riva della storia recente, anche l’88’ Folgore è frutto della collaborazione tra Officina Italiana Design, lo studio fondato da Mauro Micheli insieme a Sergio Beretta, il Comitato Strategico di Prodottopresieduto dall’IngegnerPiero Ferrari e il Dipartimento Engineering Ferretti Group.

(I-TALICOM)