DUBAI – Emirates accoglie gli ultimi protocolli di viaggio che faciliteranno i viaggi internazionali per cittadini, residenti e turisti degli Emirati Arabi Uniti e che apriranno Dubai a visitatori stranieri sia per motivi di lavoro che di svago dal prossimo 7 luglio. Saranno messe in atto misure accurate per garantire la salute e la sicurezza dei viaggiatori e delle comunità.

 

Questi protocolli per i viaggi da e verso gli aeroporti di Dubai sono stati annunciati sotto le direttive del Vice Presidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e del Sovrano di Dubai, Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum e a seguire dal principe ereditario di Dubai e Presidente del Consiglio esecutivo, sua altezza lo sceicco Hamdan bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum e il Comitato supremo di crisi guidato da sua altezza lo sceicco Mansour bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum.

 

Lo Sceicco Ahmed bin Saeed Al Maktoum,Presidente e Amministratore Delegato di Emirates, ha dichiarato: “Vorrei ringraziare lo Sceicco Mohammed bin Rashid e lo Sceicco Hamdan bin Mohammed per le loro ultime direttive per far ripartire il traffico aereo, a dimostrazione di come Dubai sia un punto di riferimento mondiale sia per gli affari che per il turismo. Questa è una forte affermazione della disponibilità di Dubai a riprendere l’aviazione e l’attività economica dopo una pianificazione, una revisione e una preparazione completa. Siamo certi che le misure di vario tipo adottate in tutta la nostra città ci consentano di mitigare i rischi di diffusione dell’infezione e di gestire efficacemente qualsiasi tipo di situazione. Riteniamo che le città di tutto il mondo stiano conducendo revisioni continue e presto seguiranno l’esempio per aggiornare i requisiti di ingresso alle frontiere per i viaggiatori internazionali.

 

Nelle ultime settimane, Emirates ha gradualmente ampliato la nostra rete offrendo collegamenti verso numerose destinazioni, fornendo ai clienti i mezzi per viaggiare attraverso Dubai, soddisfacendo al contempo la domanda globale di trasporto merci per via aerea. Continuiamo a lavorare a stretto contatto con tutte le parti interessate e le organizzazioni internazionali per garantire i massimi livelli sicurezza per il nostro equipaggio, i nostri clienti e le nostre comunità. Attualmente, Emirates collega Dubai a 40 città e, con le ultime direttive, abbiamo l’opportunità di espandere la nostra rete e offrire destinazioni aggiuntive che verranno comunicate nei prossimi giorni. Non vediamo l’ora di servire e accogliere i nostri clienti e di collegare nuovamente molte città attraverso il nostro hub a Dubai.

 

Le prossime settimane saranno per molti versi un grande test per l’intero settore dell’aviazione. Noi di Emirates assistiamo a una tendenza positiva del traffico, che è interessato da un trend crescente nelle ultime settimane, e siamo pronti a servire i nostri clienti”.

(I-TALICOM)