Al fine di soddisfare la forte domanda, Emirates annuncia la ripresa delle operazioni verso Mosca con il “Gigante dei cieli”, a partire dal 18 settembre

Dubai, Emirati Arabi Uniti – Emirates ha annunciato il ritorno nei cieli russi dell’Airbus 380, che riprenderà le operazioni su Mosca (aeroporto Domodedovo DME), al fine di soddisfare la forte domanda di voli passeggeri ed offrire ai propri clienti maggiori opzioni di viaggio. Emirates aveva ripreso a volare verso la capitale russa già la scorsa settimana ma, data l’alto numero di passeggeri che sfrutta il collegamento, ha deciso di utilizzare – dal 18 settembre – il “Gigante dei cieli” per servire la rotta. Attualmente Emirates utilizza l’A380 per volare verso 5 destinazioni: Parigi, Londra Heathrow, Il Cairo, Guangzhou e Toronto.

L’esperienza di volo che l’A380 è in grado di regalare, con le sue cabine spaziose e confortevoli, rimane tutt’oggi molto richiesta dai clienti Emirates. Il vettore emiratino incrementerà in maniera graduale l’utilizzo del velivolo, sempre in relazione con le necessità di mercato e quelle operative.

I voli per Mosca saranno operati ogni venerdì e sabato. Il venerdì i voli EK133 partiranno da Dubai alle 10.10 (ora locale) per giungere nella capitale russa alle 14.25 (ora locale), mentre i voli di ritorno EK134 lasceranno il suolo russo alle 17.35 (ora locale) per atterrare a Dubai alle 23.35 (ora locale). Il sabato invece i voli di andata EK131 partiranno alle 16.15 (ora locale) per arrivare alle 20.30 (ora locale), mentre quelli di ritorno EK132, partiranno alle 23.20 (ora locale) e arriveranno a Dubai alle 5.30 (ora locale) del giorno successivo.

I voli potranno essere prenotati sul sito emirates.com o tramite agente di viaggio. I viaggiatori potranno inoltre sfruttare il comodo accordo di codeshare tra Emirates ed il partner russo S7 Airlines, al fine di raggiungere ulteriori mete sul territorio russo.

Ad oggi, il network internazionale di Emirates serve oltre 85 destinazioni. I viaggiatori che devono raggiungere le Americhe, Africa, Europa, Medio Oriente e l’area dell’Asia Pacifica, possono sfruttare l’hub di Dubai per raggiungere la meta prescelta. I viaggiatori possono anche fermarsi a Dubai, nuovamente aperta a tutti i visitatori: sia coloro che viaggiano per turismo che per affari.

I test PCR per il Covid-19 sono obbligatori per tutti i passeggeri che arrivano o transitano a Dubai (e negli Emirati Arabi Uniti), inclusi cittadini degli Emirati Arabi Uniti, residenti e turisti, indipendentemente dal paese di provenienza. I clienti Emirates che invece devono lasciare Dubai, possono sottoporsi al test per il Covid ed ottenere il certificato prima del viaggio, sfruttando tariffe speciali presso l’American Hospital e le sue cliniche satellite sul territorio di Dubai. Sarò sufficiente mostrare il biglietto aereo e la carta d’imbarco.Sono anche disponibili test a domicilio con risultato entro 48 ore. Per maggiori informazioni, visitare: www.emirates.com/flytoDubai

Destinazione Dubai: Spiagge assolate, accoglienza di prima classe e incredibili strutture: Dubai è una delle destinazioni mondiali preferite dai viaggiatori. Nel 2019, la città ha accolto 16.7 milioni di visitatori e ospitato centinaia di meeting internazionali, mostre, eventi sportivi e spettacoli. Dubai è stata una delle prime città ad ottenere il bollino “Safe Travels” da parte del World Travel and Tourism Council (WTTC) – che riconosce l’efficacia e completezza delle misure adottate atte a garantire la salute e la sicurezza dei viaggiatori.

Flessibilità: La policy di prenotazione dei voli Emirates offre ai clienti flessibilità e la sicurezza di poter pianificare il proprio viaggio con serenità. I clienti che acquistano un biglietto entro il 30 settembre 2020 per i voli operati entro il 30 novembre 2020, possono usufruire di vantaggiose opzioni qualora abbiano necessità di modificare il proprio piano di viaggio a causa di imprevisti o restrizioni legate al Covid-19, o nel caso in cui abbiano prenotato con tariffa Flex o Flex plus. Maggiori informazioni qui.

Copertura gratuita per le spese mediche e di quarantena in caso di Covid-19: I clienti Emirates possono viaggiare con serenità grazie alla copertura offerta gratuitamente dalla Compagnia emiratina. In caso di positività al Covid-19 riscontrata durante il viaggio, Emirates coprirà le spese mediche e i costi relativi alla quarantena. La copertura è immediatamente attiva per coloro che volano con Emirates fino al 31 ottobre 2020 (con il primo volo da completare entro il 31 ottobre 2020). La validità di 31 giorni inizia dal momento in cui i viaggiatori effettuano il primo volo. Ciò significa che i clienti possono usufruire di tale copertura anche qualora proseguano il proprio viaggio verso una città diversa dopo aver raggiunto la destinazione del network internazionale di Emirates. Per maggiori dettagli: www.emirates.com/COVID19assistance.

Salute e sicurezza: Emirates ha adottato una serie di misure che riguardano ogni singola fase di viaggio (a terra e in volo), che includono anche la distribuzione di kit igienici gratuiti contenenti mascherine, guanti, salviette disinfettanti antibatteriche per mani. Per maggiori informazioni su queste misure e sui servizi disponibili su ciascun volo, visitare: www.emirates.com/yoursafety.

(I-TALICOM)