Emirates riprende voli su Venezia e aggiunge frequenze su Milano

164

DUBAI –  Dal 1° luglio Emirates riprenderà i voli tra Venezia e Dubai, ripristinando completamente il proprio network di destinazioni italiane. La compagnia aerea offrirà inizialmente 3 voli a settimana da Venezia, aumentando i collegamenti commerciali e turistici tra l’Italia e gli Emirati Arabi Uniti, oltre a offrire ai clienti italiani più opzioni di viaggio verso il Medio Oriente, l’Asia occidentale e l’Africa via Dubai.

 

La compagnia aerea aumenterà anche i servizi per Milano da 8 a 10 frequenze settimanali a luglio. Verrà aggiunto un servizio giornaliero sulla rotta Dubai-Milano-New York JFK e un ulteriore volo di andata e ritorno tre volte a settimana tra Dubai e Milano. Insieme ai 5 voli settimanali di Emirates su Roma e 3 voli settimanali su Bologna, questo porterà i servizi totali della compagnia dall’l’Italia a 21 voli settimanali da 4 città nel mese di luglio. Emirates servirà Venezia, Milano, Roma e Bologna con i suoi moderni e confortevoli velivoli wide body Boeing 777-300ER.

 

L’espansione dei servizi di volo di Emirates in Italia avviene anche a seguito degli accordi sui voli “Covid-tested”, che consentono ai passeggeri di viaggiare in Italia senza quarantena all’arrivo.

 

Sua Altezza lo sceicco Ahmed bin Saeed Al Maktoum, presidente e amministratore delegato di Emirates, ha dichiarato: “Accogliamo con favore gli accordi sui voli Covid-tested e vorremmo ringraziare le autorità italiane e degli Emirati Arabi Uniti per i loro continui sforzi per facilitare i viaggi internazionali. Gli Emirati Arabi Uniti hanno un rapporto forte e di lunga data con l’Italia e il ritorno ai collegamenti aerei sicuri contribuirà a rafforzare il commercio e il turismo da ambo le parti. In qualità di hub commerciale globale e sede di persone provenienti da più di 200 nazioni, Dubai e gli Emirati Arabi Uniti hanno messo in atto tutti gli sforzi possibili per proteggere le comunità dalla pandemia, cominciando da un programma di vaccinazione efficiente passando per i protocolli di biosicurezza in tutti i settori, inclusi i luoghi di svago, le scuole, le aziende e gli aeroporti. Speriamo altri Paesi prendano in considerazione accordi simili per facilitare i viaggi senza quarantena”.

 

Dal 2 giugno in poi, i clienti Emirates che viaggiano dall’Italia (Roma, Milano e Venezia) di età pari o superiore a 2 anni, devono essere in possesso di un risultato negativo ad un test Covid molecolare o ad un test antigenico rapido effettuato 48 ore prima della partenza. I viaggiatori devono inoltre sottoporsi, a proprie spese, a un test con tampone rapido all’arrivo in Italia. Per maggiori dettagli sui requisiti di ingresso in Italia, i clienti possono controllare la pagina dei requisiti di viaggio su emirates.com.

 

Emirates rimane concentrata sull’eliminazione dello stress dal viaggio e ha guidato il settore dell’aviazione a proteggere la salute dei propri clienti per garantire una sensazione di sicurezza e fiducia quando si decide di volare. I clienti di Emirates viaggiano con la certezza che le più recenti misure di salute e sicurezza sono in atto in ogni fase del viaggio. La compagnia aerea ha anche recentemente introdotto la tecnologia contactless per facilitare i clienti attraverso l’aeroporto di Dubai.

 

Sapendo che la loro sicurezza e il loro benessere sono tutelati, i clienti di tutte le classi possono usufruire di oltre 4.500 canali di intrattenimento su ICE, il pluripremiato sistema di intrattenimento a bordo della compagnia aerea, insieme a pasti gourmet di ispirazione regionale.

 

Emirates continua a guidare il settore con prodotti e servizi innovativi che soddisfano le esigenze dei viaggiatori in un periodo dinamico. Di recente la compagnia aerea ha portato avanti le sue iniziative di assistenza ai clienti con politiche di prenotazione ancora più generose e flessibili, un’estensione della sua copertura assicurativa multirischio e aiutando i clienti fedeli a mantenere le loro miglia e lo stato del livello.

 

(I-TALICOM)