ROMA – In Slovacchia è stato effettuato, il primo tragitto tra due città, con un’autovettura a quattro ruote che in pochi minuti si trasforma in un aeroplano.

Sembra quasi uscita da un film di fantascienza, la AirCar V5, così chiamata dall’inventore ingegnere slovacco, Stefan Klein.

Klein, ha da sempre collaborato con case automobiliste importati, quali BMW e Audi. Dopo quasi vent’anni di lavoro presso la Slovakian company Aeromobil, ha deciso di fondare una sua società.

Nel 2017, insieme al socio ed amico Anton Zajac, crea la Klein Vision per portare a termine il suo grande progetto che oggi vediamo essere diventato realtà.

La AirCar ha volato per 75km tra Nitra e Bratislava impiegando circa 35 minuti. È stata pilotata dallo stesso Stefan Klein.

Il prototipo è alimentato da un motore BMW da 160 cavalli ed è dotato di un’elica fissa. Ha ora completato oltre 40 ore di test di volo, volando fino a 2.500 metri e raggiungendo una velocità massima di 190km/h. Si trasforma da un velivolo ad un veicolo da strada in poco più di 2 minuti. Infatti, appena atterrato a Bratislava, il velivolo si è trasformato in un’auto. Stefan Klein, CEO di Klein Vision, e il co-fondatore della compagnia Anton Zajac, hanno guidato il veicolo nel centro della città. “AirCar non è più solo una prova di concetto. Ha trasformato la fantascienza in realtà”, afferma Zajac. Il prototipo può trasportare 2 persone, per un limite di peso combinato di 200kg. Non decolla e non atterra in verticale, perciò richiede una pista di atterraggio.”

Il mezzo pesa circa 1.100 Kg. Ad oggi, in assetto di volo, è in grado di percorrere circa 1.000 chilometri in totale autonomia.

La Klein Vision ha sviluppato una tecnologia per permettere alle ali, una volta terminato il volo, di ripiegarsi e trovare spazio all’interno dell’abitacolo, trasformando così un velivolo in una vettura.

Anche l’ala posteriore si ritrae, riducendo così le dimensioni a quelli di un’automobile di medie/grandi dimensioni.

I due stanno lavorando ad una versione più potente chiamata AirCar Prototype 2, che disporrà di un motore da 300 cavalli. Si prevede che sarà in grado di viaggiare a 300km/h e sarà in grado di trasportare dalle 3 alle 4 persone.

Questo è il primo passo che rivoluzionerà il mondo dei trasporti. Stiamo, infatti, assistendo alla quarta rivoluzione industriale: la tecnologia, l’innovazione, la robotica, l’automazione, stanno radicalmente cambiando il mondo, bisogna solo imparare a farne un uso corretto.

(I-TALICOM)
Sono laureata in Giurisprudenza e svolgo la pratica forense presso uno studio di diritto civile e diritto del lavoro. Sin da piccola ho sempre avuto una forte passione per la scrittura; credo che le parole, unite al potere della vera informazione, hanno un valore molto importante. Sono sempre stata una persona molto curiosa, con voglia di conoscere ciò mi circonda. Proprio per questo, con Controcampus mi occupo della rubrica attualità; con i miei articoli, cerco di comunicare ai lettori ciò che accade quotidianamente in modo chiaro, semplice ed originale, sperando di lasciare un messaggio ben preciso. Le caratteristiche che più mi rappresentano sono determinazione, semplicità e correttezza.