GETAFE, Spagna – L’aeromobile da trasporto di nuova generazione Airbus A400M ha raggiunto un nuovo decisivo traguardo con la certificazione della capacità Automatic Low Level Flight, offrendo una capacità unica nella sua classe per un aeromobile da trasporto militare.

La campagna di certificazione, eseguita ad aprile sopra i Pirenei e la Francia centrale, ha comportato operazioni a soli 500 piedi, fra le quali transizioni dal volo a bassa quota e altre operazioni quali l’aviolancio.

Questa prima fase di certificazione riguarda le operazioni con condizioni meteo per il volo a vista (Visual Meteorological Conditions). Ci sarà poi una seconda fase che includerà le operazioni con condizioni meteorologiche per il volo strumentale (Instrumental Meteorological Conditions) da certificare nel secondo trimestre del 2021.

La capacità Automatic Low Level Flights, propria del mondo degli aeromobili da combattimento, e abilità unica per un aeromobile da trasporto militare, migliora il terrain masking – vale a dire la capacità di sfruttare le irregolarità del terreno per non essere identificati dai radar – e la sopravvivenza dell’A400M, rendendo l’aeromobile meno rilevabile in aree ostili e meno suscettibile alle minacce quando esegue operazioni militari chiave quali l’aviolancio, il rifornimento di carburante in volo, operazioni logistiche o altre specifiche operazioni speciali.

Nota alle redazioni: l’immagine allegata non raffigura i test di volo descritti in questo comunicato stampa. L’immagine mostra un A400M della RAF che effettua voli a basso quota nel Galles, Mach Loop, nel 2017. Credits: Scott Norbury.

(I-TALICOM)