MILANO – ENGIE EPS comunica di aver fornito il sistema di accumulo da 5MWh, nell’ambito del progetto “Lifou 100% Renewable Energy by 2020” del principale fornitore di energia della Nuova Caledonia e parte del gruppo ENGIE, EEC ENGIE.
Il progetto, articolato in tre fasi, ha l’obiettivo di soddisfare, entro il 2020, l’intero fabbisogno energetico dell’isola di Lifou attraverso fonti rinnovabili. L’inaugurazione dell’unità di accumulo ha dato il via alla seconda fase, segnando un cambio di passo nella transizione energetica dell’isola. Il sistema fornito da ENGIE EPS sarà integrato agli impianti di generazione di energia solare e eolica installati durante la prima fase del progetto e a quelli che verranno realizzati nel 2020 (terza fase). La tecnologia ENGIE EPS consentirà di stabilizzare l’energia eolica e solare, intermittenti per natura, assicurandone l’integrazione nella rete energetica di Lifou senza alcun rischio.
Sfruttando la tecnologia fornita da ENGIE EPS, EEC ENGIE sarà in grado di raggiungere l’obiettivo di energia rinnovabile al 100% entro il 2020, facendo di Lifou un modello globale per la transizione a zero emissioni di carbonio e confermando la forza di ENGIE quando le diverse realtà del Gruppo lavorano in sinergia.
Carlalberto Guglielminotti, Amministratore Delegato di ENGIE EPS ha commentato: «Siamo orgogliosi di aver fornito a ENGIE una soluzione di accumulo all’avanguardia, ulteriore dimostrazione dell’enorme potenziale della nostra tecnologia all’interno del gruppo ENGIE. Il sistema fornito a Lifou fa leva sull’esperienza maturata da ENGIE EPS nella progettazione, fornitura e gestione di microreti sulle isole di tutto il mondo e rappresenta un modello per raggiungere livelli eccezionali di penetrazione delle energie rinnovabili, garantendo al contempo qualità e affidabilità di livello mondiale».
L’unità di accumulo, grazie alla sua capacità di 5 MWh, permetterà a Lifou di essere alimentata al 100% da energia pulita per diverse ore al giorno e immagazzinerà l’energia in eccesso fornita dalle centrali solari ed eoliche per riportarla in rete quando necessario.
L’innovativo sistema di gestione dell’energia implementato da ENGIE EPS inoltre consentirà di spegnere i generatori diesel dell’isola quando la domanda di energia sarà interamente coperta dalla produzione di energia solare o eolica senza mettere a rischio la stabilità della rete. Questa modalità di funzionamento, chiamata “grid-forming”, consente di ridurre al minimo l’uso di carburante e di massimizzare il contributo delle energie rinnovabili.

(I-TALICOM)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments