MILANO – UPDAY GmbH & Co. si espande con il lancio di una nuova gamma di prodotti con il brand earli. La società dell’editore tedesco Axel Springer, che ha ideato e cura la prima app di notizie in Europa UPDAY for Samsung, con earli arriva per la prima volta su iOS e Android, a disposizione di tutti gli utenti al di fuori della galassia del colosso coreano.

Il primo prodotto, già disponibile su Google Play Store e Apple App Store, è l’app di podcast earliAudio. Nel quarto trimestre di quest’anno arriverà earliNews, l’app di notizie con lo stesso concept di UPDAY che combina l’esperienza giornalistica con l’intelligenza artificiale.

earliAudio propone agli utenti i podcast basati sui loro interessi. La sezione ‘Flash News’ li informa sulle principali notizie del giorno. L’app di podcast è disponibile in italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese, olandese e polacco. Le diverse edizioni possono essere utilizzate in contemporanea. earliAudio è già disponibile su tutti i dispositivi iOS e Android.

earliNews coniuga l’esperienza giornalistica con un algoritmo che seleziona le notizie in base agli interessi dei lettori. Sarà disponibile per tutti gli utenti Android e iOS su Play Store e Apple Store in 12 lingue e 16 Paesi europei, tra cui l’Italia.

L’obiettivo di UPDAY, con il lancio del brand earli, è arrivare su tutti i dispositivi, anche al di fuori della galassia Samsung. Il nome earli si ispira al termine inglese “early” (velocemente) per trasmettere un messaggio: “Con earli sarete i primi ad ascoltare e a leggere le notizie”. L’elefante nel logo intende rappresentare simbolicamente la funzione di earli, che è quella di guidare gli utenti attraverso la giungla dei contenuti, per far conoscere loro esattamente le notizie che è importante sapere e che vogliono approfondire, aggregate e curate su misura per gli utenti.

Peter Würtenberger, CEO di UPDAY: “UPDAY è una storia di successo che stiamo continuando a portare avanti assieme a Samsung. Allo stesso tempo, vogliamo crescere su altre piattaforme e permettere a tutti gli utenti di trovare velocemente le notizie più importanti senza perdersi nella ‘filter bubble’. In questo contesto, i prodotti della famiglia earli ci danno molte opportunità di provare nuove strade. Con earliAudio stiamo entrando nel mercato dei podcast che è in pieno boom ed è molto attrattivo per i nostri partner, grazie a un target giovane e istruito”.

(I-TALICOM)