Darktrace presenta la U.S. Federal Division per servire e proteggere il governo americano e le infrastrutture critiche degli Stati Uniti

551

MILANO – Darktrace, leader globale nell’Intelligenza Artificiale per la cybersecurity, annuncia la nascita di Darktrace Federal, una nuova divisione al servizio del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (DoD), della comunità dell’intelligence, delle agenzie civili federali e delle infrastrutture critiche nazionali, pensata per rafforzare le loro difese con la Self-Learning AI.

“Non c’è dubbio che in questo particolare momento storico sia in corso una revisione degli strumenti di cyber-attacco più sofisticati e vengano progettati nuovi metodi per sfuggire al radar delle difese esistenti, rimanere invisibili nel cuore delle organizzazioni critiche e, quando è il momento giusto, causare gravi interruzioni”, ha commentato Marcus Fowler, SVP of Strategic Engagements and Threats di Darktrace. “In questo momento la cyberdifesa, e non solo l’offensiva informatica, è fondamentale. Per questo, siamo onorati di poter supportare il governo degli Stati Uniti e le sue agenzie in un’iniziativa strategica di sicurezza globale”.

La divisione Darktrace Federal include esperti nella sicurezza delle infrastrutture critiche ed ex membri della comunità dell’intelligence statunitense, che hanno guidato le operazioni informatiche della CIA (Central Intelligence Agency) e hanno supportato l’NSA (National Security Agency) o il DoD. Il team, con sede a Reston in Virginia, offrirà la propria competenza e assisterà le agenzie federali e le organizzazioni militari per identificare e interrompere gli attacchi informatici in tutti gli ambienti e infrastrutture digitali.

Sally Kenyon Grant entra a far parte dell’azienda come Vice President, Darktrace Federal, guidando le iniziative a supporto delle operazioni di sicurezza informatica del governo degli Stati Uniti dal punto di vista di compliance, auditing, policy, budget, acquisizioni e deployment. Grazie a un’esperienza governativa di oltre 30 anni maturata a Washington, DC, Sally Kenyon Grant guiderà le iniziative per integrare Darktrace negli ecosistemi informatici e accelerare l’adozione della cyber difesa AI-enabled in tutte le strutture governative.

Fin dalla sua fondazione, Darktrace protegge le infrastrutture critiche in tutto il mondo e difende le organizzazioni che operano nei 16 settori identificati come critici dalla CISA. A seguito degli allarmi lanciati da CISA e FBI di un sempre maggior numero di attività criminali che prendono di mira le infrastrutture critiche, Darktrace Federal è pronta a sfruttare la sua AI ad autoapprendimento, unica nel settore, che ha dimostrato di difendere sia l’IT che le tecnologie operativa (OT). La Self-Learning AI di Darktrace identifica anche i più impercettibili segnali di minacce informatiche mentre emergono, e intraprende azioni mirate per interrompere la loro evoluzione in ogni fase del ciclo di vita dell’attacco, dalla compromissione iniziale, al comando e controllo, movimento laterale e rispetto a tutti i vettori di attacco.

“Darktrace è un esempio unico di tecnologia di Intelligenza Artificiale Self-Learning capace di identificare, rispondere e analizzare in tempo reale le minacce più sofisticate promosse da Stati esteri e indirizzate contro infrastrutture critiche, ancor prima che si verifichi il danno”, ha commentato Sally Kenyon Grant, VP of Federal di Darktrace. “Questo è di certo il periodo più indicato per scegliere affidarsi a Darktrace Federal poiché la sua AI ad autoapprendimento risponde con la velocità della macchina e con una precisione chirurgica bloccando gli attacchi prima che possano interrompere servizi governativi vitali”.

(I-TALICOM)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments