Falsi sondaggi online sul vaccino Pfizer per rubare informazioni personali e denaro

118

MILANO – Secondo le ultime analisi della telemetria di Bitdefender Antispam Lab, è in corso una nuova truffa informatica che ha preso di mira la campagna vaccinale contro il Covid-19: la dinamica prevede la ricezione di una email fasulla che invita a partecipare ad un questionario per fornire la propria opinione sul vaccino Pfizer e che promette di regalare una gift card fino a 100 dollari. In realtà, se si cade nella “trappola” i criminali informatici sono in grado di rubare denaro e informazioni personali agli utenti.

I truffatori continuano a cavalcare la pandemia sfruttando questa volta le campagne di vaccinazione e il nome del colosso farmaceutico Pfizer.Secondo le analisi di Bitdefender Antispam Lab, questa truffa ha già raggiunto oltre 200.000 consumatori da aprile ad oggi. La telemetria mostra una geo-targettizzazione della campagna di spam, con il 69,98% degli utenti presi di mira che si trova negli Stati Uniti.

Altre aree di interesse per i truffatori informatici includono l’Irlanda con il 12,39%, la Svezia con il 3,40%, la Danimarca con il 3,23%, la Corea del Sud con il 2,92%, il Regno Unito con l’1,28% e la Germania con l’1,15%.

Il 49,75% degli attacchi sembra provenire dai Paesi Bassi, il 25,08% dagli Stati Uniti e il 23,36% dalla Germania.

Congratulazioni! Puoi ricevere una carta regalo Pfizer da 50 dollari!

I truffatori stanno usando il nome della nota azienda farmaceutica per rubare denaro e informazioni personali attraverso un falso sondaggio sul vaccino Covid-19. Gli utenti vengono invitati tramite email a partecipare a un programma riservato a persone adulte volto a raccogliere la loro opinione sul vaccino Pfizer. Il sondaggio viene promosso come anonimo, gratuito e si specifica che, con un po’ di fortuna, i partecipanti possono ricevere una ricompensa fino a 100 dollari.

I destinatari che aderiscono, cliccano sulla scritta ‘Inizia il sondaggio ora’ e vengono portati a un URL sospetto che carica immediatamente un test captcha.

Indipendentemente dal fatto che gli utenti verifichino o meno la loro identità umana, vengono reindirizzati alla pagina del sondaggio.

In realtà, analizzandolo con attenzione, il “breve sondaggio” proposto non riguarda il vaccino COVID-19. I criminali informatici stanno sfruttando l’attenzione intorno alle campagne di vaccinazione a livello nazionale per rubare le informazioni degli utenti e arricchirsi. Per farlo, utilizzano un meccanismo noto all’utente, infatti, molti marchi invitano spesso i consumatori a compilare un sondaggio per ottenere piccoli premi o sconti sul loro prossimo acquisto.

In questa specifica truffa, in cambio della compilazione del sondaggio fasullo a tema Covid-19, alle vittime viene offerto un premio ma viene anche richiesto di pagare una tassa nominale per coprire la spedizione. I truffatori spesso usano diversi escamotage per ottenere la fiducia degli utenti e spingerli a partecipare ai loro sondaggi: spacciarsi per aziende legittime e note è uno di questi. Anche Bitdefender Antispam Lab ha individuato simili truffe con sondaggi/regali apparentemente organizzati da note aziende come per esempio eBay, IKEA, Verizon con un messaggio simile al seguente:

  • Congratulazioni! Puoi ottenere una carta regalo eBay da 50 dollari!

I dettagli a cui prestare attenzione per non cadere vittime della truffa

 

Questi sondaggi fasulli rappresentano una modalità alternativa per rubare informazioni personali e finanziarie ai consumatori.  Bitdefender invita a prestare attenzione ad alcuni particolari che possono rivelare una truffa: i sondaggi che hanno questo scopo infatti,  offrono una ricompensa e indicano una finestra limitata di tempo per rispondere ai quesiti e richiedere il premio. Per impostazione predefinita, un sondaggio autentico non avrà un limite di tempo assegnato e non chiederà il numero di carta di credito o del conto bancario per richiedere qualsiasi ricompensa

Non c’è dubbio che i truffatori continueranno a sfruttare l’attenzione intorno al tema dei vaccini e a inondare le caselle di posta con sondaggi a tempo limitato sui vaccini di Pfizer, Moderna, AstraZeneca e Johnson & Johnson.

(I-TALICOM)