Le innovazioni BMC permettono una maggiore visibilità dei dati e accelerano l’adozione di DevOps mainframe

362

HOUSTON – BMC, leader mondiale nelle soluzioni software per l’Autonomous Digital Enterprise, ha annunciato nuove funzionalità e integrazioni all’interno delle sue offerte BMC AMI (Automated Mainframe Intelligence) e BMC Compuware. Insieme, queste innovazioni aiutano i clienti a migliorare la qualità del servizio e a velocizzare la distribuzione del software,grazie a una maggiore visibilità dei dati nei loro ambienti IT e insight basati sul contesto.

 

Qualità del servizio migliore grazie a dati migliori

La soluzione BMC Helix Discovery ora mappa e visualizza automaticamente le dipendenze di servizio tra mainframe e ambienti distribuiti utilizzando i dettagli della connessione di rete dell’applicazione inviati dal prodotto BMC AMI Ops. Ciò consente agli utenti di assegnare le priorità ai problemi in base al possibile impatto sul business. Le funzioni aggiuntive di visibilità e contesto tra i sistemi aiutano le aziende a risolvere più rapidamente i problemi del servizio e a migliorarne la qualità.

 

La nuova integrazione di BMC AMI Ops con Splunk, insieme all’integrazione BMC AMI Security, consente ai team operativi e di sicurezza di visualizzare un’ampia raccolta di dati arricchitirelativi a sicurezza, operazioni e informazioni sulle performance. Questa visibilità condivisa, insieme a un quadro di riferimento più ampio, consente ai team di fare emergere minacce sulle quali indagare, che altrimenti potrebbero non essere rilevate in tempo prima che influiscano sui servizi aziendali.

 

“Il mainframe continua a svolgere un ruolo importante nel futuro del business digitale”, ha affermato Chris Steffen, research director, security erisk management di Enterprise Management Associates. “Ma per soddisfare le crescenti esigenze digitali e offrire una customer experience di massima qualità, i team di sviluppo e operation devono essere in grado di avere visibilità dei problemi per dare la priorità a quelli che incidono sui servizi critici e migliorare continuamente il ciclo di distribuzione del software. Una topologia che include il mainframe, e metriche attuabili di sviluppo software offrono ai team le informazioni per prendere decisioni basate sui fatti”.

 

Accelerare la trasformazione di DevOps grazie ai nuovi Key Performance Indicator (KPI)

Come viene messo in evidenza da uno studio di Forrester, “la capacità di acquisire i KPI di sviluppo software è diventata una componente importante per gli sforzi di modernizzazione di un team di sviluppo.1“Per avere successo nella trasformazione digitale è fondamentale selezionare strumenti di sviluppo mainframe moderni,che abbiano la capacità di acquisire significative metriche di processo come qualità, velocità ed efficienza.1

 

Chi è a capo dello sviluppo spesso non dispone di informazioni sui comportamentidegli sviluppatori, i processi e le scelte, e questo limita la loro capacità di guidare il team. La soluzione BMC Compuware zAdviser è la prima a fornire analyticsper DevOps mainframe per le organizzazioni che sviluppano codice mainframe. È anche l’unica soluzione che acquisisce dati su come gli sviluppatori mainframe sviluppano il loro codice e quali caratteristiche e funzioni stanno impiegando durante le diverse fasi del ciclo di vita dello sviluppo del software. Con gli analytics di BMC Compuware zAdviser e i nuovi KPI dashboard per ISPW, Topaz e Topaz Total Test, i team di sviluppo possono ottimizzare la customer experience attraverso nuove metriche KPI. Queste metriche offrono inoltre ai responsabili dello sviluppo la visibilità e informazioni utili per ridurre i difetti, accelerare il processo di distribuzione del software e porre in essere la trasformazione DevOps con strumenti di sviluppo moderni.

 

È altrettanto importante prevenire il furto di credenziali e le attività di minacce interne. Per aiutare le aziende ad agire su eventi dannosi prima che si verifichi una compromissione, l’esperto virtuale BMC AMI Security ora consente alle organizzazioni di proteggere utenti e credenziali privilegiati tramite i loro External Security Managers (ESMs) preferiti sul mainframe, mettendo i team responsabili della sicurezza nella condizione di conoscere in tempo reale chi, quando e come accede a z/OS®.

 

Secondo il16° annual mainframe survey di BMC, il 40% delle organizzazioni intervistate considera il personale e le competenze una priorità assoluta. BMC ha lanciato un nuovo programma di formazione e certificazione per clienti e partner mainframe. Il curriculum include corsi di autoapprendimento gratuiti e in abbonamento, e-book e webinar sulle soluzioni BMC AMI, BMC Compuware e Control-M per z/OS, nonché sulla piattaforma e infrastruttura mainframe. Nuovi corsi e certificazioni verranno rilasciati mensilmente per aiutare gli utenti del mainframe a migliorare e far evolvere le proprie competenze per il mainframe of the future/mainframe modernization.Il sondaggio evidenzia inoltre che il 92% dei dirigenti e dei tecnici professionisti a livello globale considera il mainframe una piattaforma fondamentale per la crescita a lungo termine e per gestire nuovi carichi di lavoro. Queste innovazioni consentono alle aziende di offrire costantemente customer experience di alta qualità.

 

“I nostri clienti mainframe ci dicono che il miglioramento della qualità del servizio è il loro obiettivo più importante”, ha affermato John McKenny, senior vice president e general manager, Intelligent Z Optimization e Transformation di BMC. “Le nuove funzionalità che abbiamo annunciato oggi, che sono parte della 29marelease trimestrale del nostro team, li avvicinano sempre più alla visibilità e agli insight di cui hanno bisogno per raggiungere i loro obiettivi di trasformazione digitale del mainframe”.

(I-TALICOM)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments