Unc lancia un app per la tutela dei consumatori sordi

293

ROMA – La prima app che facilita la comunicazione tra i sordi e gli esperti di consumo. E’ LisApp, applicazione mobile realizzata dall’Unione Nazionale Consumatori nell’ambito del progetto “Quello che le persone non dicono un’inclusione possibile”, finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali (ai sensi dell’art. 17 del CTS annualità 2017) in partenariato con Udicon.

L’app è scaricabile su Apple Store e Play Store ed è destinata ai consumatori sordi che hanno bisogno di assistenza sulle principali tematiche di consumo: energia, telefonia, prodotti difettosi e turismo. Registrandosi sull’applicazione, il consumatore viene messo in contatto con un interprete della LIS che gestirà il rapporto con l’esperto di UNC, facilitando le comunicazioni e, se necessario, fissando un appuntamento.

“LisApp risponde alla missione di questo progetto che ruota intorno alla parola ‘inclusione’ -afferma il Presidente di Unc Massimiliano Dona- grazie alla tecnologia proviamo ad abbattere le barriere informative e in alcuni casi culturali dei rapporti di consumo e aiutiamo i soggetti più deboli, in questo caso i sordi, a sentirsi parte del sistema, guidandoli nella comprensione dei propri diritti e a scegliere con consapevolezza”.

(I-TALICOM)