– MILANO – Il primo riconoscimento, dopo il suo mandato in Europa, per il lavoro svolto da Mario Draghi durante la sua presidenza alla Banca Centrale (Bce), arriva oggi 11 ottobre, dall’Università Cattolica del Sacro Cuore con la Laurea honoris causa in Economia. La cerimonia è avvenuta nell’Aula Magna dell’Ateneo milanese. “La Laurea honoris causa in Economia al professor Mario Draghi è il riconoscimento delle sue profonde conoscenze di studioso – spiega il rettore dell’Università Cattolica Franco Anelli – Ma con questo gesto l’Ateneo pone in risalto anche qualità e rilevanza della sua opera da governatore della Banca d’Italia e nel ruolo decisivo di presidente della Banca centrale europea. Conoscenza e azione, studio teorico al servizio della società: di questa rara sintesi Draghi è un esempio indiscusso. Negli interventi per attenuare l’impatto della crisi e per l’autorevolezza e il coraggio con cui ha ‘governato’ la moneta europea in una fase di tensioni tra i governi e i popoli d’Europa, egli ha rappresentato un punto di riferimento certo, solido e in qualche delicato passaggio perfino unico per continuare a credere nel progetto comunitario da italiani e da europei”.“Mario Draghi – si legge nella motivazione – ha contribuito in modo unico alla costruzione di un’Europa unita. Come presidente della Banca centrale europea ha disegnato strumenti straordinari per impedire la dissoluzione dell’Eurozona. Ha concepito e reso operativo il programma di unificazione bancaria. Ha introdotto nuove modalità nella gestione della politica monetaria. Ha definito un piano dettagliato per completare e rendere sostenibile l’Eurozona, mantenendo vivo il sogno di un continente unito non solo dal punto di vista monetario ma anche politico, operando nel solco della tradizione dei padri fondatori dell’Europa moderna». –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)