– LONDRA – Nuovo colpo di scena aIla Camera dei Comuni con il si alle elezioni anticipate che erano state richieste da Boris Johnson. Sono stati 438 i voti favorevoli contro solo 20 contrari. Una sorpresa perché  gli stessi parlamentari avevano rigettato un emendamento per anticipare le elezioni al 9 dicembre.Adesso, nei prossimi giorni, sono previsti gli ultimi passaggi burocratici alla Camera dei Lord; appare scontato l’approvazione alle elezioni anticipate. A seguire scatterà la firma della regina, il cosiddetto Royal Assent, e quindi lo scioglimento del Parlamento, previsto per il prossimo 6 novembre.“Saranno elezioni difficili – ha detto a caldo Johnson – ma faremo del nostro meglio. È tempo che il Paese si unisca per fare finalmente la Brexit”.Toccherà al nuovo parlamento cercare di sciogliere il nodo Brexit dopo che l’Unione Europea ha concesso una estensione fino al 31 gennaio. Al momento, come sottolinea la Bbc, ci sono diverse opzioni sul tavolo. La prima è che l’accordo tra Johnson e Bruxelles venga approvato, e questo comporterebbe un’uscita ordinata dall’Ue; la seconda ipotesi è che ci sia un tentativo per rinegoziare un nuovo accordo; la terza e ultima è che venga cancellata la Brexit. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)