– ROMA – Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, affronterà domani mattina alla Camera il primo importante obiettivo: ottenere la fiducia dopo il suo discorso programmatico. E la stessa cosa farà martedì al Senato dove qualche pericolo d’intoppo è dietro l’angolo per una maggioranza più risicata rispetto a Montecitorio.Intanto si è consumato in questi giorni il giallo di Moody’s che aveva annunciato i “voti” sull’Italia nei giorni scorsi come da programma ma il verdetto della società di rating non è arrivato rimandando il suo giudizio sul nostro paese. Un buon segno per i Conte bis che in caso di giudizio negativo avrebbe influito non poco sulla fiducia. Intanto dalle fonti giallo-rosse sembrano arrivare indicazioni che la relazione del presidente del Consiglio sarà ispirato da quello che sembra essere da un po’ di tempo il suo mantra: un nuovo umanesimo. In che cosa consisterà bisognerà capirlo dalle prossime mosse che dovrebbero riguardare sviluppo, crescita, grande riforma fiscale per fare pagare tutti, ma meno. Il taglio del cuneo fiscale, alcuni dei temi che riguardano la prossima legge di Bilancio. Quanto all’Europa: un dialogo critico ma costruttivo e la revisione del patto di stabilità, come ha anche chiesto il capo dello Stato, Sergio Mattarella, nel suo messaggio a Cernobbio. E sull’immigrazione: l’Italia, sarebbe questa l’indicazione, è consapevole di poter dare un contributo fondamentale a partire dalla revisione del trattato di Dublino. Quanto al decreto Sicurezza bis: la necessità di tenere conto delle annotazioni del capo dello Stato, Sergio Mattarella. E poi ancora Conte parlerà di disabili e terremotati. Questo sarà un governo per il Paese, bisogna mettere da parte le conflittualità in uno spirito di leale collaborazione, il messaggio del presidente del Consiglio che sta ancora limando il testo. Conte interverrà alle 11, a Montecitorio. Dopo il suo discorso vi sarà una sospensione dei lavori d’Aula in modo da consentirgli di depositare il testo al Senato. Quindi, si svolgerà la discussione generale in Assemblea, con i tempi dettati dalla Conferenza dei capigruppo, e il premier farà la sua replica intorno alle 17. A seguire, le dichiarazioni di voto delle diverse formazioni politiche che siedono in Parlamento. La votazione avverrà per chiamata nominale. 
“Domani mattina sarò alla Camera dei deputati per esporre le linee programmatiche del nuovo governo in occasione del voto di fiducia”, scrive sulla sua pagina Facebook lo stesso Conte. “Potrete seguire il mio intervento dalle 11 in diretta streaming qui sulla mia pagina”, aggiunge il presidente del Consiglio. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)