– FIRENZE – Emessa la sentenza della Corte di Appello di Firenze sul disastro ferroviario di Viareggio quando un convoglio di 14 carri cisterna contenenti gas Gpl escono dai binari est esplodono.  Ad essere condannato a 7 anni  è Mauro Moretti l’ex ad di Fs e di Rfi. Per lui la procura generale aveva chiesto 15 anni e 6 mesi: anche in primo grado Moretti venne condannato a 7 anni. Moretti, che non era in aula, era imputato di disastro, omicidio plurimo colposo, lesioni colpose,incendio. L’11 febbraio Moretti disse in udienza di rinunciare alla prescrizione. La pg poi ha detto che c’è prescrizione da maggio 2018 per incendio e lesioni colpose. La corte di appello di Firenze ha condannato anche Michele Mario Elia (ex ad di Rfi) e Vincenzo Soprano (ex ad Trenitalia) a 6 anni, per accuse a vario titolo, di omicidio plurimo colposo e disastro ferroviario. Il tribunale di Lucca liaveva tutti condannati il 31 gennaio 2017. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)