– ROMA – Nulla di più vero che l’Italia è stato un popolo di scopritori e marinai. Ma non si tratta solo di Cristoforo Colombo o Amerigo Vespucci, il passo nel tempo è ancora più indietro fino ad arrivare in epoca degli antichi romani. Il libro del giornalista e storico Elio Cadelo, “L’oceano degli antichi” sin dalla sua prima uscita, ha fatto scoprire la grande preparazione e tecnica di navigazione che i Romani possedevano tanto da aver permesso loro di dominare gli oceani. E a dirlo sono proprie le recenti scoperte riportate nel saggio di Cadelo che verrà presentato giovedì 12 dicembre prossimo nella sede nazionale della Uil di Roma con gli interventi di Giorgio Benvenuto,, Corrado Clini, Maria Longhena e Luigi Troiani. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)