– ROMA – Il taglio di 345 parlamentari è atteso per domani 8 ottobre, alla Camera per l’ultimo e definitivo passaggio parlamentare. Il confronto dovrebbe guardare anche ad un percorso istituzionale che prevede la riforma della legge elettorale per garantire più efficacemente il pluralismo politico e territoriale. Ma i parlamentari del M5S sottolineano che l’impegno sarà anche “indirizzato a riformare i regolamenti di Camera e Senato così da adeguarli al nuovo numero dei parlamentari ed armonizzare il funzionamento delle due Camere. Così si eviteranno – aggiungono – ricorsi anomali alla decretazione d’urgenza e alla questione di fiducia. Ma anche equiparare i requisiti di elettorato attivo e passivo di Camera e Senato, intervenendo sul progetto relativo all’abbassamento dell’età per il voto per il Senato della Repubblica. Infine, a seguito della riduzione del numero dei componenti del Senato – sostiene il capogruppo Gianluca Perilli  – vogliamo modificare la sua elezione su base regionale, così come previsto oggi dalla Costituzione. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)