– SAN FRANCISCO (CALIFORNIA) – Gli incendi che da giorni stanno assediando la California e che ha costretto le autorità dello stato ad Ovest degli Stati Uniti, di evacuare oltre 50 mila persone, ora deve fare i conti anche con la querelle scoppiata tra il governatore della California e la compagnia di elettricità PG&E, l’utility che si appresta a staccare la corrente a milioni di abitanti  dell’area intorno alla Contea di Sonoma fino alle propaggini di San Francisco. Si tratterebbe di uno dei blackout più grandi mai avvenuti nella storia dello stato. La decisione della compagnia elettrica sarebbe motivata dai forti venti che rischiano di creare problemi alla rete di trasmissione e alimentare le fiamme che già stanno divorando la California. “Stiamo lavorando a una dichiarazione di emergenza nello stato. Le prossime 72 ore saranno difficili” dice il governatore assicurando, però,  che nonostante il blackout gli ospedali non subiranno disagi perché dotati di gruppi elettrogeni a supporto forniti anche dall’esercito. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)