– PARIGI – L’ex presidente della Uefa Michel Platini è in stato di fermo a Parigi per sospetta corruzione nell’assegnazione dei Mondiali 2022 al Qatar.Questa volta non si tratta di match truccati, dunque, ma la vicenda dell’assegnazione che non è stata mai del tutto chiarita. Una scelta, quella della Fifa, da sempre accompagnata da ombre, sospetti e accuse pesantissime per i massimi dirigenti del pallone. Come quella nei confronti dell’ex campione della Juventus: a leggere Mediapart, ‘Le roi Michel’ è responsabile di corruzione e per questo, dopo l’arresto, si trova “in stato di fermo presso la caserma della polizia giudiziaria di Nanterre”. Nella stessa vicenda, sempre a leggere il portale d’Oltralpe, è coinvolto anche Claude Gueant, all’epoca dei fatti segretario generale dell’Eliseo: è stato interrogato a piede libero. –

Sorgente: PrimaPress.it

(I-TALICOM)