– ROMA – Nel secondo trimestre del 2019 è continuata la fase di sostanziale stagnazione dell’economia italiana che prosegue ormai dal secondo trimestre dello scorso anno. Lo rileva l’Istat nella stima flash.  Dopo il lievissimo calo registrato nella seconda metà del 2018 e l’altrettanto marginale recupero del primo trimestre – osserva l’Istat – il Pil ha segnato nel secondo 2019 una variazione congiunturale nulla. L’istituto di statistica spiega anche che la stima preliminare “ha necessariamente natura provvisoria e si basa su una valutazione dal lato dell’offerta che indica cali dell’attività per l’agricoltura e per l’industria e un contenuto incremento per l’insieme del terziario”.   Inflazione: prezzi in frenata, ma non il carrello della spesa Frena ancora l’inflazione a luglio e torna al livello di aprile 2018, ossia di 15 mesi fa. Lo rileva l’Istat spiegando che nelle stime preliminari nel mese che si conclude oggi l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (Nic), al lordo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,1% su base mensile e dello 0,5% su base annua (in rallentamento da +0,7% di giugno).  –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)